0, 0, 0, 1, 0, 0, 0 trend

In Cina nasce il primo impianto fotovoltaico a forma di panda

In Cina è nato il primo impianto fotovoltaico a forma di panda, che consentirà di rispettare l'ambiente, produrre energia e diminuire le emissioni

Fonte: Twitter

In Cina esiste un impianto fotovoltaico che ha la forma di un gigantesco panda. Il paese è il più grande produttore al mondo di energia solare, per questo non sorprende il fatto che proprio qui sia stato messo a punto un impianto così particolare.

La centrale ha la forma di un panda, animale molto amato dai cinesi, simbolo della protezione della natura ed è stata ribattezzata Power plant Panda. Si trova a Datong, nel nordest della Cina, ed ha una capacità totale di 50 megawatt. Le zone nere nel corpo del panda, come ad esempio le orecchie e le braccia, sono formate da celle solari di silicio monocristallino realizzate dalla ditta cinese Xi’an Longi Silicon Materials Corp, mentre le aree bianche e grigie, come la pancia e la faccia, sono costituite da celle solari a film sottile fornite dalla società statunitense First Solar.

La costruzione del panda ha quindi consentito di integrare due tecnologie solari diverse nello stesso impianto e di celebrare il simbolo della Cina. La costruzione del Power plant panda fa parte di un accordo è fra l’United Nations development programme (Undp) e la China merchants new energy (Cmne), per la diffusione delle energie rinnovabili e per promuovere uno sviluppo sostenibile e tecnologie rispettose dell’ambiente.

L’impianto fotovoltaico ha come obiettivo anche quello di coinvolgere le nuove generazioni nella sfida di produrre energia pulita. Per questo al suo interno verrà presto inaugurato un centro di formazione per illustrare ai ragazzi delle scuole i vantaggi e il funzionamento dell’energia solare.

Il progetto dei panda solari non si ferma qui e la centrale aumenterà la sua capacità sino a 100 megawatt, in un’area di circa 100 ettari. Quando sarà a regime produrrà complessivamente 3,2 miliardi di chilowattora di energia pulita per i prossimi 25 anni, portando ad un risparmio di 1.056 milioni di tonnellate di carbone e riducendo di 2,74 milioni di tonnellate le emissioni di carbonio.

Storie dal web

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti