Viaggi

Clima a Mauritius: guida ai periodi migliori per le tue vacanze

Mauritius: tutto ciò che c'è da sapere sul suo clima e le diverse stagioni, per scegliere il momento migliore per una vacanza a contatto con la natura

Fonte: pixabay

La Repubblica di Mauritius è un’isola posta al largo della parte sud occidentale dell’Oceano Indiano. È un’area vulcanica fatta di lagune e spiagge abbracciate da palme e dalla barriera corallina. Situata a circa 2400 chilometri fuori la costa sud-est dell’Africa, copre un’area di 1.865 chilometri quadrati e 330 chilometri di costa. E’ una bellissima realtà multiculturale, dove tutti i gruppi etnici presenti vivono in pace.

Queste caratteristiche rendono l’isola un luogo unico al mondo e i mauriziani noti per la loro tolleranza e benevolenza verso tutti. L’isola è una delle più richieste destinazioni al mondo, grazie anche alla grande varietà di attività offerte: sono circa 200 tra attrazioni e luoghi di interesse. Dai più tradizionali musei, ai parchi, alle riserve, crociere in mare, gite sull’isola e molto altro ancora.

Clima

Situata a circa 900 km a est del Madagascar, il suo clima può definirsi tropicale. Si possono identificare due stagioni principali: una che va da metà ottobre a metà aprile, caratterizzata da forte caldo con temperature medie che raggiungono i 31 ° a febbraio, e un’altra, più fredda, tra metà aprile e metà ottobre, con temperature medie che si aggirano intorno a 25 ° a luglio e agosto.

Le precipitazioni si concentrano soprattutto tra dicembre e aprile. Data la sua posizione geografica non ci sono ostacoli che possano arginare venti e precipitazioni, per cui la parte nord ha temperature medie anche di 5° in meno rispetto a quella meridionale. L’umidità è sempre piuttosto alta, 80% in media, più marcata nella parte nord occidentale. Durante la stagione invernale, quella più piovosa, il tasso di umidità è maggiore.

Quando andare

Mauritius offre un clima caldo per tutto l’anno, nel quale si alternano due stagioni principali, opposte alle nostre.
Qui il clima si può dividere in due aree: quella A in cui il tempo è soleggiato da maggio a novembre, e quella B nella quale si verificano più precipitazioni. L’inverno, che va da maggio a novembre, presenta un clima caldo e secco e l’aria è rinfrescata dal monsone di nord est. Le precipitazioni non sono rare ma lasciano subito spazio alle schiarite.

La stagione estiva è calda e presenta un’elevata percentuale di umidità. Da dicembre ad aprile le temperature raggiungono e spesso superano i 30°, per cui si ha un caldo molto umido. Le piogge diventano intense per lo più sugli altipiani, con il rischio di cicloni. Il periodo estivo, da dicembre ad aprile, è senza dubbio il periodo migliore per una vacanza alle Mauritius, ma anche tra luglio e settembre il clima è favorevole.

Per chi voglia godersi la tranquillità, lo splendido panorama naturalistico e l’arte di questa realtà, le sue aree storiche religiose, il mese migliore è agosto. Per gli amanti delle immersioni e dello snorkeling il periodo migliore è tra dicembre e marzo, poiché le acque sono più limpide. Chi invece ama il surf potrà scegliere il periodo tra giugno e agosto. Per chi pratica la pesca d’altura è più indicato il periodo in cui  i grandi pesci dei Caraibi si avvicinano alle coste, vale a dire tra ottobre e aprile.

Lonely Planet

Seguendo le linee guida proposte da Lonely Planet, ad eccezione del periodo che va da Natale a Capodanno, a Mauritius non esiste una reale differenziazione tra alta e bassa stagione.

Qui l’inverno rigido (se così si può dire) va da luglio a settembre, periodo in cui durante il giorno il clima si trasforma da appiccicoso a mite. È sicuramente questo il momento migliore per visitare Mauritius, anche perché piove meno e il tasso di umidità è decisamente ridotto rispetto al resto dell’anno.

Dal punto di vista climatico, il periodo meno piacevole va da gennaio ad aprile, poiché le giornate sono lunghe, troppo calde e umide, oltre a esserci il pericolo di uragani.

Guarda anche:
Lascia un commento

I più cliccati