Sport

Colpo di stato in Turchia: salvi due campioni

Tantissimi i morti nel paese: due grandi giocatori sono riusciti a salvarsi.

Fonte: Screenshot tratto da Sky

Lionel Messi e Andres Iniesta dovevano essere in Turchia venerdì sera quando l’esercito turco ha tentato con un golpe di prendere il potere.

I due grandi campioni del Barcellona avrebbero dovuto partecipare ad una partita di beneficenza organizzata da Eto’o ad Antalya nella serata di sabato ma hanno immediatamente disdetto il volo.

Il tentativo di colpo di stato è fallito ma ci sono stati 265 morti ad Ankara ed a Istanbul, i due principali centri del paese. Erdogan nella notte ha ripreso il potere ma la situazione resta assai critica.

Dopo alcuni minuti di panico, il Barcellona con un comunicato ha fatto chiarezza sulla situazione dei due calciatori che avrebbero dovuto raggiungere la Turchia proprio in quelle ore.

“Iniesta e Messi, che dovevano giocare l'amichevole in Turchia organizzata dall'ex star del Barcellona Samuel Eto'o, sono in Spagna” la nota del club spagnolo che ha fatto il punto sulla situazione.

Tra i big che avrebbero dovuto partecipare al match benefico anche Capello, Deco, Puyol, Arda Turan ed Abidal che però hanno fatto immediatamente sapere di stare bene e di seguire con apprensione l’evolversi della situazione.

Quanto sta accadendo in Turchia non è però l’unico episodio che ha scosso il mondo nelle ultime ore. L’attentato di Nizza rivendicato poi dall’Isis ha fatto ripiombare tutta la Francia nel terrore.

Sebastian Frey, ex portiere di Inter, Parma e Genoa doveva essere lì quella sera e si è salvato per miracolo: “Giovedì sono tornato tardi da Pescara e una volta arrivato a casa ho deciso di vedermi i fuochi d’artificio da lontano, senza andare sul lungomare – le parole commosse dell’ex giocatore che da alcuni anni ormai vive nella cittadina francese.

Dopo pochi giorni dalla fine dell’Europeo che ha visto trionfare il Portogallo di Ronaldo ai danni della Francia, in tutta l’Europa è tornato la paura.

Guarda anche:
Lascia un commento

I più cliccati