Tech

Come abbattere un drone, 7 modi per neutralizzarlo

Le loro vendite nel 2015 sono esponenziali, come i rischi di essere spiati o colpiti per errore nelle nostre abitazioni, ecco come abbattere la minaccia dei droni invadenti

Fonte: flickr

Succede molto spesso di abusare l’uso di questi apparecchi radiocomandati, minando innanzitutto la privacy e non raramente la sicurezza altrui. Quando un drone viola, lo spazio aereo oppure finisce dentro le mura della nostra abitazione, il suo utilizzatore va incontro a sanzioni di materia penale e civile. Vi riportiamo i sette metodi migliori per abbattere un drone qualora si manifestino violazioni che potrebbero ledervi.

Jammer: usato anche in campo militare é un disturbatore di onde radio in grado di disorientare il drone non permettendo più il controllo remoto. La frequenza di trasmissione è quella libera, cioè di 2.4 GHz, volendo si possono trovare su Internet a buon prezzo. Alcuni droni hanno una funzione di ritorno alla base quando non ricevono più il loro segnale madre.

Laser: Usando un puntatore laser e indirizzarlo verso la fotocamera del drone potremmo accecare il sensore visivo o bruciarlo; fungerà anche da dissuasore. L’utilizzatore del drone vedrà il raggio laser e ci penserà due volte a rischiare di rompere la sua attrezzatura. Aquile: una azienda americana addestra delle aquile a intercettare e abbattere i droni. Questi rapaci sono in grado di riconoscere l’inequivocabile ronzio che emanano i quadricotteri attaccandoli immediatamente senza ferirsi.

Piccioni: usando sempre un metodo “naturale” possiamo adottare stormi di piccioni a svolazzare sulla nostra abitazione per ostacolare o rendere molto difficile ad un operatore di droni, di compiere riprese in tranquillità. Dovete solo fare i conti con gli effetti indesiderati dei piccioni… Fucile a piombini: i droni perdono facilmente l’equilibrio se colpiti sulle eliche, un piombino messo a segno fa al caso vostro ma è comunque SCONSIGLIATO farlo a causa di possibili effetti collaterali, basti pensare a qualche proiettile vagante che manca il bersaglio.

Drone Kamikaze: su internet si trovano droni giocattolo a meno di 100 €; un drone professionale può costare anche 15000 €. Potete, quindi, sacrificare il vostro velivolo facendolo collidere con quello del vostro spione, lui ci rimetterà sicuramente e tenterà di rientrare alla base. Lensa da pesca: fissate in alto con dei pali o sfruttando la struttura del vostro edificio in modo da tendere queste insidiose trappole. Conseguentemente chi piloterà il drone non potrà mai vedere il filo trasparente e nemmeno voi.

Guarda anche:
Lascia un commento

I più cliccati