Lifestyle

Come difendersi dagli aggressori: soffocandoli con la loro maglia

Per difendersi dagli aggressori, una tecnica utile è soffocare i malintenzionati con i loro stessi indumenti. Apprendere i giusti movimenti può salvarci la vita

Fonte: facebook

Difendersi dagli aggressori sta diventando sempre più un obbligo nella vita caotica delle metropoli di oggi. Molta gente vive nella costante preoccupazione di non essere al sicuro, pensando che sia meglio prevenire che curare. Questo pensiero spinge le persone ad assumere un comportamento evitante, impedendo loro di svolgere attività gratificanti. Bisogna riconoscere un dato di fatto: sia che lo vogliamo ammettere o no, esistono persone a cui piace fare del male agli altri.

Malgrado ciò, vi sono delle strategie utili per difendersi dagli aggressori. Se si conosce la giusta tecnica di combattimento, non c’è bisogno di essere la persona più forte del mondo per reagire ad un malintenzionato. Donne e uomini dovrebbero entrambi imparare come difendersi dagli aggressori. Esiste ad esempio una presa molto semplice alla gola, che consente di respingere un malvivente che ci ha immobilizzati a terra.

Tutto quello che ci serve sono un paio di mosse rapide con le mani, in modo da soffocare gli aggressori che si trovano sopra di noi. Questa tecnica può salvare la nostra vita, semmai dovesse capitare di trovarci in pericolo. In pratica, gli indumenti vengono utilizzati per soffocare i delinquenti e renderli privi di sensi. La maglia diventa un’arma improvvisata, un oggetto comune utilizzato contro l’avversario, come spesso accade in strada a differenza della kickboxing.

La tecnica prevede di comprimere le arterie carotidi ai lati del collo interrompendo temporaneamente l’afflusso di sangue ossigenato al cervello. Bisogna lasciare immediatamente la presa nel momento in cui il malvivente perde conoscenza. Un uso scorretto della tecnica potrebbe provocare lesioni fisiche gravi o addirittura la morte. Bisogna stare quindi molto attenti nell’applicare il movimento per soffocare gli aggressori. È consigliato prendere lezioni da un istruttore di autodifesa qualificato sulle tecniche di combattimento: i malintenzionati non sanno cosa li aspetta.

È possibile anche compiere un passo ulteriore e partecipare a un corso di autodifesa per imparare diverse tecniche di combattimento. La conoscenza di questi movimenti ci farà sentire più sicuri quando camminiamo da soli e sentiamo di essere in pericolo, in quanto non siamo mai certi di ciò che potrebbe capitarci andando in giro per la città. È utile anche condividere queste tecniche con i membri della propria famiglia e gli amici, in modo che tutti possano sentirsi al sicuro.

Guarda anche:
Lascia un commento

I più cliccati