Tech

Come eliminare Adobe Flash dal tuo Mac in pochi passi

Eliminare Flash dal Mac, viste le criticità del programma che possono arrecare danni al sistema, sta diventando la parola d’ordine di molti utenti. Vediamo come

Eliminare Flash dal sistema non è più un tabù. Le criticità di questo programma non sembrano venire meno: non passa mese senza che Adobe rilasci un aggiornamento di emergenza per risolvere le nuove vulnerabilità rilevate. Alcune di esse possono provocare problemi al Mac, introducendo vettori di attacco per gli spyware, ransomware, trojans e altre applicazioni dannose.

Alcuni anni fa, Flash Player era indispensabile perché una grande quantità di video sul web erano codificati nel suo formato. Adesso non è più così: Youtube, Vimeo, Facebook e molti altri siti internet usano l’HTML-5 che funziona in qualsiasi browser moderno. I filmati che impiegano questo codice possono essere letti dai software per la navigazione sul web senza bisogno di un plug-in dedicato. Il nuovo linguaggio consente una riproduzione più scorrevole ed efficiente a livello energetico, senza le criticità del programma di Adobe.

Per eliminare Flash dal Mac, andate su Applicazioni, Utility, Cartella e lanciate l’app Flash Player Install Manager. Se non vedete l’icona e siete sicuri che il programma è stato installato, scaricate il software di disinstallazione dal sito web di Adobe. Fate clic sul pulsante disinstalla per iniziare. Digitate la password di amministratore per l’account utente e fate clic su OK per continuare. A questo punto non potete più annullare il programma.

Non spegnete il computer sino al termine del processo. Dopo aver rimosso l’applicazione fate clic su fine. Per verificare che la disinstallazione sia avvenuta con successo, riavviate il sistema. Aprite quindi il browser e verificate lo stato di Flash Player dal sito web di Adobe. Se il programma non è più installato sul vostro Mac, sulla pagina comparirà un messaggio di errore. Nel caso in cui vogliate vedere un video codificato con questa applicazione senza reinstallarla, basta usare Google Chrome.

Questo browser infatti ha Flash Player al suo interno, che si trova tuttavia in modalità sandbox, per evitare che le criticità del programma possano influenzare il sistema. La Apple, per eliminare le vecchie versioni di Flash che non includono gli ultimi aggiornamenti, ha impostato Safari in modo da disabilitarle in automatico, con l’obiettivo di mantenere il sistema al sicuro e di limitare gli attacchi.

Guarda anche:
Lascia un commento

I più cliccati