Imperdibili

Come eliminare l'alito cattivo, consigli di igiene orale

L'alito cattivo è un disturbo molto fastidioso che può interferire con le relazioni interpersonali. Vediamo insieme quali sono le cause scatenanti e i rimedi

Fonte: flickr

L’alito cattivo, meglio conosciuto come alitosi, è un disturbo che affligge circa il 25% della popolazione mondiale. Questa condizione si presenta in soggetti di età diversa, senza distinzione di sesso ma, in particolar modo, colpisce le persone adulte. E’ un problema da non sottovalutare in quanto provoca un grande disagio nel relazionarsi con le persone e può avere ripercussioni anche sulla sfera psicologica. L’alito cattivo può essere provocato da diversi fattori: nella maggior parte dei casi questo disturbo proviene da una cattiva igiene orale, ovvero dai residui di cibo che si depositano nella bocca e si trasformano in placca e tartaro.

Negli altri casi l’alito cattivo può derivare da malattie respiratorie, malattie della digestione, malattie sintomatiche o l’assunzione di determinati cibi. Cosa bisogna fare per eliminare l’alito cattivo? La prima cosa da fare è quella di mantenere la bocca idratata bevendo molta acqua nel corso della giornata in quanto la saliva aiuta a combattere i batteri che si trovano all’interno del cavo orale. Oltre all’idratazione è fondamentale una buona igiene orale: i dentisti raccomandano di lavare i denti dopo ogni pasto per un minimo di 3 volte al giorno.

Per una corretta pulizia dei denti, oltre allo spazzolino e al dentifricio, consigliamo di usare il filo interdentale almeno una volta al giorno e di fare dei risciacqui con un colluttorio. Per coprire l’odore provocato dall’alito cattivo, consigliamo di consumare caramelle o chewing-gum durante il giorno, in quanto contribuiscono alla produzione di saliva. Per quanto riguarda l’alimentazione, oltre a bere una quantità sufficiente di acqua, durante la giornata è consigliato consumare alimenti come lo yogurt, il formaggio e le verdure: questi prodotti favoriscono la digestione e diminuiscono la probabilità di alitosi.

Come accennato in precedenza, chi soffre di questo disturbo dovrebbe evitare di assumere cibi come aglio o cipolla in quanto lasciano un alito poco gradevole. Per eliminare l’alito cattivo ci sono molti rimedi naturali come ad esempio l’avocado: questa pianta grazie alle sue capacità digestive e all’abbondanza di fibre, allevia questo disturbo se causato da problemi intestinali. Infine consigliamo l’utilizzo di colluttori all’estratto di limone, menta ed eucalipto che hanno proprietà disinfettanti.

Guarda anche:
Lascia un commento

I più cliccati