0, 0, 0, 0, 1, 0, 0 trend

Come fare un massaggio erotico

Vi proporremo alcuni consigli su come fare un massaggio erotico al proprio partner facendogli raggiungere l'estasì toccando i punti più sensibili e nevralgici

Sempre i soliti massaggi? Perché non scoprite come fare un massaggio erotico al tuo partner? Oggi scoprirete un modo ricercato e irresistibile per far provare un intenso piacere al vostro lui o alla vostra lei. Vi sveleremo i segreti per fare un massaggio un po’ sopra le righe grazie alla giusta dose di malizia e ad un habitat congeniale per l’evenienza. Innanzitutto bisogna esser sicuri che il vostro partner gradisca qualcosa del genere, onde evitare brutte figure o cadute di stile. Una volta assodato ciò potrete passare all’allestimento dell’ambiente.

Sistemazione dell’ambiente per il massaggio
Prima di cominciare, un massaggio che si rispetti andrebbe eseguito su di un lettino per massaggi, quindi fate in modo di procurarvene uno. Successivamente adagiateci sopra un lenzuolino medico (la carta con cui i medici usano ricoprire i lettini per i pazienti) in quanto il vostro partner verrà sottoposto alla ‘seduta’ completamente nudo. Anche la ‘location’ deve essere ben sistemata: riscaldate la stanza ed offuscate le luci; potreste al limite utilizzare delle candele profumate per l’aromaterapia. Una cosa non banale sarebbe l’utilizzo di musiche classiche o soft di sottofondo per tranquillizzare e mettere al proprio agio il vostro partner. Per ultimo ma non perché meno importante è l’impiego di oli per messaggi, meglio se naturali.

Si parte coi massaggi
Bene, una volta sistemato l’ambiente fate denudare il vostro partner e chiedetegli di adagiarsi prono sul lettino. Voi seguirete coprendo con l’asciugamano il fondo schiena del paziente. Spalmate dell’olio sulle vostre mani e strofinatele per riscaldarlo. Iniziate con semplici massaggi sulla schiena, con movimenti lenti e profondi. Variando leggermente questi movimenti, proseguirete accarezzando i fianchi del partner, dell’anca fino al petto e viceversa, sempre lentamente. Poi, provate strisciando il corpo del paziente con le unghia, molti potrebbero gradire e provare intenso piacere. Passando alla parte inferiore del corpo, con entrambe le mani, pressate un po’ nella parte di dietro al ginocchio e con movimenti sincroni raggiungete l’interno coscia senza mai giungere completamente in cima. È consigliabile poi soffermarsi molto sul gluteo: essendo una parte abbastanza soggetta a stress durante la giornata. Massaggiare il gluteo può provocare un’irresistibile sensazione nel paziente tale da mandarlo in estasi. Facendo voltare il vostro partner a pancia in su dedicatevi a massaggiare la zona in prossimità del petto e la clavicola ricca anch’essa di terminazioni nervose.

Bene, vi state pian piano avvicinando nelle zone più sensibili e il vostro paziente si sta pian piano eccitando. A questo punto massaggiate a mano aperta il petto del vostro partner accarezzando anche i capezzoli, sempre con movimenti lenti ma intensi. Di qui pian piano scendere fin giù verso l’inguine e quasi a sfiorarlo e poi risalite. Ripetere per un po’ questi gesti. Avrete già creato un bel po’ di piacere con questo messaggio erotico al vostro partner ma è il momento di scendere ancor più giù. Nella zona inguinale e sulle cosce apportare un massaggio mediante la tecnica del ‘petrissage‘. Avvicinarsi sempre più alla zona pubica e stimolatela senza troppa foga o volgarità stentando un po’ nei modi. Ora il vostro paziente sarà abbastanza eccitato da questo massaggio erotico che non potrà farne più a meno.

In fine, vi consigliamo di approfondire un po’ per volta la conoscenza di altri punti erogeni su cui applicare un massaggio erotico al vostro partner.

Storie dal web

Lascia un commento

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti