1, 0, 2, 0, 1, 0, 0 trend

Come fare un uovo sodo

Come fare un uovo sodo? Scopriamo insieme tutti i segreti e la ricetta per la preparazione di questo piatto molto comune

Fonte: flickr

Come preparare un uovo sodo? Questo piatto è decisamente molto diffuso nelle case degli italiani, dal momento che ha un elevato contenuto di sostanze nutritive. L’uovo in sé in effetti è un’ottima fonte di proteine e vitamine di tipo B, A, D. Nessun altro cibo in natura riesce ad avere un così alto valore nutritivo. Inoltre, può essere usato anche come ingrediente per numerose ricette. Brevemente verrà illustrato come preparare un uovo sodo in maniera semplice e senza perdite di tempo.

Innanzitutto, prima di procedere alla preparazione del piatto è bene munirsi di un pentolino con dentro dell’acqua, che deve essere abbondante e capace di ricoprire completamente la quantità di uova che si andranno a inserire successivamente. Una volta messa l’acqua all’interno della pentola dovreste mettere un pochino di sale, in questo modo si contribuirà a velocizzare il rassodamento degli albumi e si andrà a sigillare ogni piccola crepa che potrebbe formarsi durante la cottura delle uova.

A questo punto inserite le uova all’interno della pentola, facendo attenzione a due cose molto importanti; la prima cosa da tenere in considerazione è la quantità, infatti se eccederete nel numero di uova, si correrà il rischio che l’acqua in ebollizione fuoriesca dalla pentola stessa. La seconda cosa di cui ci si deve preoccupare è la delicatezza con cui si andrà a riporre l’alimento all’interno dell’acqua, questa fase andrà fatta in modo da non causare la rottura dell’uovo stesso. Non vi rimane altro da fare che portare l’acqua a ebollizione e tenere la pentola sul fuoco per circa 10 minuti. Naturalmente la durata della cottura dell’uovo dipende dai gusti personali, considerate però che in caso di breve cottura si avrà un uovo maggiormente crudo.

Una volta spento il gas non dovrete far altro che scolare le uova cotte e bagnarle abbondantemente con dell’acqua fredda, in modo da abbassarne la temperatura e fermare la cottura. Infine per poterle mangiare non dovrete far altro che togliere il rivestimento esterno; è possibile far rotolare l’uovo su una superficie pulita e dura, come un piatto, in modo da facilitare la rottura del guscio . Se invece si dovesse verificare la rottura di un uovo durante la cottura, è bene considerare l’inserimento di un po’ di aceto all’interno dell’acqua.

Storie dal web

Lascia un commento

più popolari su facebook

vedi tutti