Come proteggersi dal freddo invernale dentro e fuori casa

Il freddo dovrebbe attenuarsi la prossima settimana. Nel frattempo, come possiamo evitare brividi, malanni senza riscaldare troppo casa?

Il freddo invernale è un evento naturale che coglie spesso impreparati, specialmente quando le temperature si abbassano sotto lo zero termico in modo repentino. Se non vi siete premuniti per tempo, ecco una serie di consigli utili a sopportare senza ammalarvi le temperature al di sotto dello zero e premunirvi contro i malanni invernali, causati dagli sbalzi termici che il corpo umano fatica a contrastare ogni volta che passate da una casa riscaldata all’ambiente esterno.

Vestitevi a strati: un abbigliamento cosiddetto “a cipolla”, in cui i vestiti più interni sono più leggeri per aumentare gradualmente di peso fino al cappotto o alla giacca a vento, permette di adattarsi alle differenze di temperatura fra i vari ambienti senza difficoltà, con l’ulteriore vantaggio che avrete anche uno stile diverso in ogni ambiente.

Indossate indumenti intimi in lana o cotone caldo: l’intimo è la nostra prima difesa contro il freddo. Prediligete i gambaletti che vi coprano fino al ginocchio. Se la lana vi causa prurito, potrete optare per il cotone caldo.
Evitate gli indumenti sintetici, che ostacolano la traspirazione corporea.

Prediligete alimenti caldi e grassi: cibi e bevande calde aiutano a sentire meno il freddo. I grassi presenti in molti piatti tipici settentrionali sono nati proprio per far fronte al gelo. Evitate gli alcolici: l’alcool aumenta la dispersione del calore corporeo.

Muovetevi nelle ore più calde: in qualsiasi periodo dell’anno, la temperatura massima giornaliera si raggiunge tra le 14 e le 16. Questo vale anche per la stagione invernale: controllate sul quotidiano locale le temperature medie della vostra città.

Storie dal web

Lascia un commento

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti