Consigli e dritte per dormire bene in vacanza

Esercizi di respirazione, vino, birra, latte e miele, il cuscino di casa: tutti i rimedi per combattere l'insonnia vacanziera

Manca ancora un bel pò alle ferie estive, ma forse siete in partenza per il weekend di Pasqua e non vorrete di certo cadenzare questi tre giorni di relax con sbadigli e tazze di caffè. L’insonnia vacanziera colpisce un gran numero di persone che durante il resto dell’anno potrebbero dormire anche se in cucina ci fosse la Fanfara dei Bersaglieri. Qualche consiglio può essere utile per trovare il sonno durante i giorni di riposo.

Non stravolgere i propri ritmi, questo è il concetto che sta alla base di tutte le cure per l’insonnia. Dunque, anche se siete in vacanza, evitate di andare a letto alle 5.00 del mattino o di svegliarvi a mezzogiorno. Mantenete una sveglia simile a quella dei giorni di lavoro. A questo punto però verrebbe da chiedersi per quale ragione avete deciso di andare in vacanza. Altri espedienti sembrano essere più appropriati per risolvere il problema dell’insonnia vacanziera.

Il letto: fra miraggio e luogo d’oblio

Il letto è per molti un miraggio a fine giornata, il desiderio che spiega gli sforzi del lavoro, l’unica cosa che merita di essere sognata durante le ore di luce. Differentemente, per chi soffre d’insonnia non esiste un luogo peggiore. In vacanza cambiamo letto abbandonando il nostro comodo materasso di tutti i giorni e questo influenza molto il nostro sonno.

Ovviamente, non c’è scampo a questo fatto. Ciò che potete fare è, invece, portare in valigia il vostro cuscino di tutti i giorni. Anche questo è estremamente importante per prendere sonno. Dunque, se soffrite di insonnia vacanziera questa potrebbe essere la soluzione.

Vino, birra e respirazione: soluzioni all’insonnia

La respirazione è indicata quasi sempre fra i rimedi più comuni per l’insonnia. Un esercizio semplice può aiutare. In posizione eretta, inspirate ed espirate profondamente. Di seguito, piegatevi in avanti e stendete le braccia verso terra con le gambe leggermente divaricate. Distanziate leggermente le braccia per 30 secondi e poi ripetete l’esercizio.

Inoltre, bere latte e miele prima di andare a dormire distende i nervi e aiuta a prendere sonno. Le bacche di Goji rimangono una buona soluzione anche durante le ferie. Non perdete l’abitudine di bere un bicchiere di vino a cena. Il resveratrolo, fenolo del vino aiuta a distendere i nervi. Ciò vale anche per le sostanze contenute nel luppolo, elemento principale della birra.

Storie dal web

Lascia un commento

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti