Viaggi

Copenaghen, capitale danese: informazioni per il vostro viaggio

Vi proponiamo un tour di Copenaghen, capitale della Danimarca, che potrebbe diventare entro il 2025 la prima città a zero emissioni nel mondo

Fonte: pixabay

Una delle città del Nord Europa che meritano una visita almeno una volta della vita è Copenaghen, la freddissima capitale della Danimarca.
Gallerie d’arte, stradine, canali, parchi e chiese barocche sono le particolari attrazioni culturali di questa bellissima città del Nord che, se nello stile assomiglia molto a una cittadina olandese, è forse ancor più bella e caratteristica di Amsterdam e simili.

Copenaghen, oltre a essere la città più popolosa della Danimarca, è a un tiro di schioppo dalla cittadina svedese di Malmo, raggiungibile con un traghetto o tramite il ponte a pedaggio costruito nello Stretto di Oresund.
È quindi possibile, tempo permettendo, visitare Danimarca e Svezia in un colpo solo, di modo da regalarsi uno dei viaggi più belli e indimenticabili della propria vita.

Storia della città

Copenaghen si sviluppò come villaggio di pescatori vichingo grazie alla sua strategica posizione sul Mare del Nord. Dal XII secolo in poi il suo porto assunse sempre più importanza e venne attaccata numerose volte dai vicini. Il più sanguinoso e duraturo assedio alla città fu quello datato 1658 all’epoca del regno di Carlo X.

Nel XIX secolo, l’ammiraglio inglese Parker prese parte a una grande battaglia (la Battaglia di Copenaghen) contro la marina danese per riuscire a impadronirsi del porto ma, dopo più di 10 anni di scontri, anche l’Inghilterra dovette desistere e lasciare il porto in mani danesi.
La Battaglia di Copenaghen ebbe ripercussioni molto gravi sulla città che provocò molte vittime.

Il XX secolo vede una Copenaghen impegnata nel rimpolpare la scala demografica, ma la crescita demografica viene però fermata dalla Seconda Guerra Mondiale che provoca l’invasione tedesca dal 1943 al 1945.

Finita la guerra, Copenaghen vive un vero e proprio boom economico e sociale negli anni ’70 e, da lì in poi, non si è più fermata: seguendo il Piano delle Cinque Dita, è diventata una delle città più vivibili e eco friendly del mondo moderno.

Turismo

Il turismo, sempre più in crescita negli ultimi anni, è una delle carte vincenti della città danese che, grazie alla sua perfetta organizzazione in tema di trasporti pubblici, è una delle mete preferite sia dei vicini nord europei che dai visitatori provenienti da più lontano.

Le attrazioni che Copenaghen offre sono davvero molte, a iniziare dalla Statua della Sirenetta presente nel suo porto, un chiaro omaggio allo scrittore di favole danese Hans Chirstian Andersen e dal Castello di Kronborg, noto castello in cui è ambientato l’Amleto di Shakespeare.

Il centro città pullula anche di numerosi musei, come quello d’Arte Nazionale Danese o di Arte Contemporanea Louisiana e di edifici religiosi importanti come la Cattedrale di Nostra Signora.

Assolutamente meritevole di una visita sono anche la spiaggia di Svanemollen e l’Orto Botanico.

Il clima

Copenaghen ha un clima di tipo atlantico, ossia è influenzata dalle numerose correnti atlantiche che rendono sempre instabile il tempo di queste zone. I mesi più piovosi si distribuiscono tra marzo a settembre mentre i mesi più freddi, gennaio e febbraio, vedono frequenti nevicate ma mai troppo abbondanti. Il mese più caldo è luglio mentre il più soleggiato, in cui si può usufruire di bene 8 ore di luce, è giugno.

Posizione geografica

Copenaghen si trova nella nazione nord europea della Danimarca, a pochi km di distanza marittima dalla vicina Svezia. La città si estende sulle due isole di Sjaelland e Amager.

Mappa

Copenaghen è una cittadina piuttosto piccina perciò è possibile visitarne le attrazioni principali in soli 3 giorni. Un itinerario tipo potrebbe partire dal porto turistico di Nyvhan, luogo caratteristico per le numerose casette colorate che si affacciano direttamente sull’acqua, per poi trasferirsi a visitare la Marmorkirken, cattedrale di marmo, e l’Amalienborg, il Palazzo Reale di Copenaghen.
In questo giro va inclusa anche l’Opera House, moderno edificio che merita assolutamente un’occhiata. Naturalmente è obbligatorio andare a scattare diverse foto alla Sirenetta, statua simbolo non solo della città danese ma dell’intera Danimarca.

Curiosità della città

Recenti studi hanno dimostrato che Copenaghen potrebbe diventare, entro il 2025, la prima città a zero emissioni del mondo.
Questo fattore è dovuto al fatto che la maggior parte dei cittadini danesi girano tutta la città a bordo della bicicletta, il mezzo di locomozione più usato, lasciando auto, motorini e altri veicoli inquinanti a riposo nei garage o nelle concessionarie.

Guarda anche:
Lascia un commento

I più cliccati