0, 0, 0, 0, 1, 1, 0 trend

Il coreografo di X Factor contro Roshelle: "Mi hai copiato"

Luca Tommassini si è scagliato su Facebook contro Roshelle, cantante di X Factor, accusandola di aver copiato le sue coreografie

Fonte: Twitter

Luca Tommassini, coreografo di X Factor, attacca Roshelle sui social, accusandola di aver copiato le sue coreografie, usandole nel video del suo ultimo singolo. Sul proprio profilo Facebook, il direttore artistico di X Factor, si è scagliato contro la pupilla di Fedez, accusandola di non aver citato gli autori delle coreografie del suo video, ossia lui e Filippo Ranaldi. “Cara Roshelle mi congratulo con te per questo video – si legge nel post – le coreografie sono bellissime!… ma vorrei farti notare che le coreografie non sono tue, sono di Filippo Ranaldi Full e mie… appartengono poi ad X Factor Italia …. sono frutto del lavoro del mio team e della mia direzione artistica”.

Luca Tommassini ha poi proseguito affermando: “Mi sorprende anche che non ringrazi nessuno per averle utilizzate, nemmeno il bravo Filippo che ha messo su i passi, Peter assistente alle coreografie e tutti i ragazzi che si sono uccisi in sala prove per e con te”. “In undici edizioni di #xfactor tra quello italiano e spagnolo non mi è mai successa una cosa del genere – ha concluso il direttore artistico -. Peccato che in Italia non siano protette le coreografie dal diritto di autore. È scandaloso perché c’è gente che ci mangia con questo mestiere, ci sopravvive!”.

Non è la prima volta che Tommassini litiga con uno dei talenti di X Factor. Qualche tempo fa era stata la volta di Marco Mengoni, con cui il coreografo si era duramente scontrato dopo averlo sostenuto a lungo nel suo percorso all’interno del talent. “Se parlo pubblicamente lo faccio perché voglio bene a Marco e credo che sia un fenomeno. L’ho sempre detto e lo crederò sempre – aveva spiegato il ballerino – i sono modi e modi per agire e per separarsi dalle persone… tutti quelli che lo hanno coccolato, curato e che gli hanno dato da mangiare e un posto dove dormire vanno solo ringraziati e non trattati da cani. La delusione c’è ed è umana di sicuro non artistica perché chi ha lavorato con lui finora ha fatto il possibile, anzi l’impossibile, per farlo emergere come lui voleva”.

Storie dal web

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti