Tech

Cosa accade quando ci separiamo dal nostro smartphone per troppo tempo

Quali sono i sintomi degli separati dallo smartphone? Come ci sentiamo quando non abbiamo tra le mani il cellulare? Ecco cosa ha scoperto la Bank of America

Fonte: flickr

Negli ultimi tempi vivere separati dallo smartphone può sembrare un’utopia. La tecnologia è in effetti entrata a far parte delle vite della nuova generazione in maniera così preponderante che quasi non se ne può più fare a meno. Ma cosa succederebbe se fossimo separati dallo smartphone per un periodo di tempo medio lungo? E’ quello che ha studiato la Bank of America, riscontrando dei veri e propri sintomi per gli “separati dallo smartphone”.

La recente ricerca prende il nome di Trends in Consumer Mobility e si è prefissata l’obiettivo di osservare i comportamenti delle persone in mancanza del loro cellulare. Per tale osservazione, la Bank of America ha selezionato un campione rientrante nella cosiddetta Millennial Generation, ovvero giovani appartenenti agli anni che vanno dal 1980 al 2001. Pare, infatti, che proprio i nati in questo lasso di tempo siano maggiormente ossessionati dai dispositivi elettronici legati alla comunicazione.

Se ci si fa caso, nei luoghi pubblici, così come nelle abitazioni, l’utilizzo dei cellulari è diventato sempre più frequente a discapito delle relazioni sociali. I ricercatori hanno dunque fatto sì che i soggetti osservati fossero separati dallo smartphone in modo tale da poterne osservare le reazioni. I risultati dello studio cui sono giunti sono molto interessanti e offrono numerosi spunti di riflessione. Della popolazione esaminata, infatti, il 39% soffre di attacchi di ansia quando non ha il proprio cellulare tra le mani.

Il 43% dei giovani con un’età compresa tra i 15 e i 35 anni si sente invece annoiato, mentre il 25% avverte addirittura la paura di perdersi. Solo il 20% del campione osservato ha delle sensazioni positive legate alla libertà, alla leggerezza e alla spensieratezza. La ricerca è stata ulteriormente approfondita esaminando il campione in situazioni differenti, tra cui gli appuntamenti e le vacanze in famiglia. Alla fine basta guardarsi intorno e scoprire che i dipendenti dallo smartphone sono molti, ma le percentuali mettono ancora più in evidenza la problematica che coinvolge la Millennial Generation.

Il 17% dei giovani utilizza il cellulare durante le uscite di coppia o con gli amici, smorzando quasi del tutto la possibilità di intraprendere una conversazione. In vacanza la percentuale aumenta fino al 40%. La Bank of America ha condotto poi lo stesso studio su un collettivo più ampio, includendo anche le altre fasce d’età. Le percentuali si abbassano, quasi dimezzandosi, ma restano comunque alte se si considera che oramai lo smartphone è diventato quasi un prolungamento della mano.

Guarda anche:
Lascia un commento

I più cliccati