Cosa è Clash Royale, il gioco che fa impazzire grandi e piccini

Andiamo a scoprire Clash Royale, e perchè questo gioco è così amato da milioni di persone in tutto il mondo.

Fonte: clashroyale.com

I videogiochi per dispositivi mobili hanno avvicinato al mondo videoludico generazioni diametralmente opposte: fra coloratissimi giochi di Peppa Pig e Sudoku digitali da portare in spiaggia, è facile immaginarsi (o vedere in prima persona) nonni e nipotini darsi battaglia per il controllo dello smartphone.

D’altronde avere uno smartphone è, al giorno d’oggi, quasi inevitabile… e così, anche chi certamente non intendeva usarlo per allenare Pokemon o affettare frutta in pieno stile ninja, si è ritrovato almeno una volta a provare qualche gioco per ammazzare il tempo (salvo poi venirne completamente risucchiato).

Un titolo che ha saputo trovare il favore di ogni generazione, facendo della semplicità e dell’immediatezza uno dei suoi punti di forza, è senza dubbio Clash Royale.

Vi è mai capitato di sentire, sull’autobus o per strada, discorsi tipo: “Nooo… quante leggendarie hai?”. Ecco, le persone in questione stanno parlando proprio di Clash Royale, il gioco sviluppato dal rinomato studio Supercell (già conosciuto per Clash of Clans) e disponibile per tutti dispositivi mobili Android, iOS e Windows.

Ma cosa è Clash Royale?

In parole spicce, Clash Royale è un gioco di carte multiplayer gratuito, nel quale i giocatori si sfidano in battaglie 1 vs 1 con l’obiettivo di abbattere le torri nemiche.

Per farlo, ogni giocatore ha a disposizione un deck (mazzo) formato da 8 carte – che rappresentano le truppe schierabili – le quali possono essere scelte da una rosa attuale di 71 carte.

Ciascuna carta ha delle caratteristiche precise (attacchi speciali, attributi, etc…) che la rendono più o meno interessante, e sono divise in 4 gruppi di rarità: comune, rara, epica e leggendaria.

Neanche a dirlo, trovare delle carte leggendarie ci permetterà di costruire deck potentissimi capaci di competere ai massimi livelli, ma sarà quasi impossibile ottenerne senza sborsare soldi reali.

Proprio così: sebbene Clash Royale sia giocabile in maniera totalmente gratuita, i più “spendaccioni” potranno ottenere diversi vantaggi acquistando alcune opzioni a loro riservate.
Per chi non volesse seguire questa costosa via, sappiate che è possibile ottenere dei bauli per ogni partita vinta, e al loro interno troveremo ricompense in oro, gemme (la valuta del gioco) e, soprattutto, carte. E carte. E ancora carte.

Già, perchè proprio come avveniva per gli ormai desueti Trading-card games (giochi di carte collezionabili), una delle parti più divertenti del gioco non è tanto la battaglia in se’, quanto il collezionare tutte le carte possibili ed immaginabili, scambiarle, combinarle in diversi mazzi.

Se avete giocato ad altri giochi simili, non solo in forma videoludica ma anche tradizionale (molti di voi ricorderanno i giochi di Pokemon e Yu-Gi-Oh, oppure Magic per chi non è proprio giovanissimo), sicuramente saprete di cosa stiamo parlando.

Clash Royale è una trasposizione 2.0 di questi giochi, che ha saputo far breccia nel cuore sia dei giovanissimi, ormai disabituati ai giochi di carte tradizionali, che dei meno giovani, che non potranno non avvertire una certa nostalgia.
E così, adulti al lavoro e ragazzi a scuola, tutti i giorni, attendono lo scadere del tempo necessario per aprire i loro bauli: per trovare più carte, per giocarle, per trovare ancora più bauli. In un loop alienante dal quale a volte è veramente difficile disintossicarsi… così tanto che Supercell ha deciso di stabilire un tetto massimo al numero di bauli posseduti contemporaneamente, ed un tempo di apertura per ciascuno di essi che va da un minimo di qualche ora, sino a svariati giorni.

I più maligni potrebbero dire che si tratta solo di uno stratagemma per convincere gli utenti a pagare per sbloccare i loro bauli (e forse non hanno proprio tutti i torti): noi preferiamo vederlo come una sorta di “auto-regolamento” per aiutare i giocatori a non trascurare le cose importanti della vita.

Quindi, se non lo avete ancora fatto, provate Clash Royale, ma state attenti a non distruggere la vostra produttività sul lavoro o a scuola!

Storie dal web

Lascia un commento

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti