Tech

Cosa è il codice di migrazione e dove trovarlo

A cosa serve il codice di migrazione e dove si trova? Se avete intenzione di cambiare gestore di telefonia fissa o di ADSL, è necessario che abbiate a portata di mano questo codice alfanumerico

Fonte: pixabay

Cos’è il codice di migrazione e dove si trova? Spesso capita di voler cambiare gestore ADSL o di telefonia fissa, mantenendo però lo stesso numero di telefono. L’operazione è molto semplice, ma oltre ai vostri dati, dovrete fornire un codice di migrazione. Di cosa si tratta? Il codice di migrazione è un insieme di caratteri, e viene utilizzato dai gestori telefonici per semplificare la procedura che consente di passare da un operatore all’altro, mantenendo il numero di telefono. Il codice di migrazione è stato introdotto dopo la delibera 4/99/CIR dell’AGCOM.

Generalmente, è di tipo alfanumerico ed è composto da un minimo di 7 ad un massimo di 18 caratteri. Grazie al codice di migrazione, oltre a semplificare il passaggio da un operatore all’altro, si evitano anche passaggi non richiesti ad altri operatori. Dove si trova il codice di migrazione? Questo codice è presente nella fattura che il vostro gestore telefonico vi invia per il pagamento del vostro abbonamento, di telefonia fissa o di ADSL . In genere, viene indicato con la sigla Codice segreto, Codice di migrazione o C.M. Se non avete una fattura cartacea del vostro provider, potete reperirne una in formato elettronico.

Infatti, tutti gli operatori mettono a disposizione degli utenti un’area clienti direttamente sul sito internet, che permette a quest’ultimi di gestire il conto telefonico e di scaricare le fatture online. La registrazione all’area clienti dei vari i siti dei provider è molto semplice, in quanto occorre inserire pochi dati anagrafici e un indirizzo email. In alternativa, se non volete registrarvi all’area clienti del vostro gestore, potete utilizzare il servizio clienti della compagnia telefonica. Una volta ottenuto il codice di migrazione, potete passare ad un’altra compagnia telefonica.

Se effettuate il passaggio ad un altro operatore tramite il sito internet, durante la procedura di attivazione del servizio, troverete un campo con scritto Codice di migrazione; non dovrete fare altro che digitare l’insieme di caratteri alfanumerici, e seguire il resto delle istruzioni. Se invece effettuate il cambio della compagnia per via telefonica, dovrete comunicare a voce il codice di migrazione, all’operatore che sta gestendo la pratica. Infine, vi ricordiamo che ogni gestore è obbligato a fornire il codice di migrazione al cliente, entro 24 ore dalla richiesta da parte dello stesso.

Guarda anche:
Lascia un commento

I più cliccati