Imperdibili

Cosa significa la sigla NATO in ambito politica estera?

NATO, organizzazione del Trattato dell'Atlantico del Nord: vediamo insieme quali sono gli Stati membri, in cosa consiste questa alleanza e come è strutturata

Fonte: flickr

Nato, storia e struttura dell’organizzazione. La NATO, North Atlantic Treaty organization, ovvero organizzazione del Trattato dell’Atlantico del Nord, è un’organizzazione governativa nata il 24 agosto 1949; è stata creata in seguito alla firma del Trattato dell’Atlantico settentrionale, avvenuta a Washington il 4 aprile 1949. Gli stati membri fondatori della NATO sono Belgio, Canada, Francia, Danimarca, Gran Bretagna, Lussemburgo, Norvegia, Italia, Islanda, Paesi Bassi, Portogallo e Stati Uniti. Grazie a questo accordo, le nazioni si impegnano ad assicurare il benessere e la sicurezza internazionale dei paesi che ne fanno parte.

Il Patto Atlantico è stato creato in seguito alla seconda guerra mondiale, in quanto tutti i paesi membri fondatori stavano cominciando ad avvertire delle tensioni nei confronti dell’Unione Sovietica, l’altro paese vincitore della guerra mondiale. Secondo le opinioni pubbliche occidentali, c’era motivo di pensare che la potenza Sovietica mirasse ad espandersi sempre di più per affermare la sua sovranità. Grazie alla firma di questo trattato, se l’Unione Sovietica avesse dichiarato guerra ad uno qualsiasi dei paesi membri della NATO, gli altri paesi avrebbero assistito lo Stato membro ed avrebbero formato una difesa collettiva.

La sede centrale di questa organizzazione, inizialmente si trovava a Londra, poi è stata spostata a Parigi ed infine a Bruxelles, nel 1967. Com’è strutturata questa organizzazione? L’organo supremo della NATO è il Consiglio Atlantico che dirige la politica dell’Alleanza ed è composto dai ministri degli Esteri degli Stati membri e dai rappresentanti permanenti. I membri del Consiglio Atlantico hanno il compito di assicurare la periodicità delle sessioni ordinarie, che devono essere almeno due ogni anno, e straordinarie. Gli altri organi di cui è composta questa organizzazione sono il Segretariato e i vari comitati di ricerca.

Questi due organi si occupano dell’organizzazione civile. Per quanto riguarda l’organizzazione militare, gli organi competenti sono il comitato militare, i vari uffici tecnici, il gruppo consultivo per lo sviluppo aerospaziale, il collegio di difesa, gli uffici relativi alle comunicazioni e i tre comandi supremi regionali. Il comitato militare è rappresentato dai capi di stato maggiore di tutti i paesi che ne fanno parte; i tre comandi supremi regionali invece, sono il comando dell’ Europa continentale, il comando dell’Atlantico e il comando della Manica.

Guarda anche:
Lascia un commento

I più cliccati