Imperdibili

Cosa significa la sigla OGM

Che cosa significa la sigla OGM? Scopriamo insieme i dettagli riguardo questo acronimo molto utilizzato sopratutto negli ultimi tempi

Cosa significa la sigla OGM? Questa è una domanda che si pongono in molte persone al giorno d’oggi, dal momento che la parola viene citata moltissime volte alla televisione o appare spesso nelle pagine web. OGM è un acronimo che significa Organismo Geneticamente Modificato. In questa categoria rientrano tutti gli organismi viventi, come piante e animali, che hanno subito una modifica nel loro patrimonio genetico tramite l’ausilio dell’ingegneria genetica. All’interno di tale classe, alcuni ricercatori e scienziati hanno aggiunto o eliminato parti del codice genetico dell’organismo vivente stesso.

Per capire ulteriormente cosa significa la sigla OGM, analizziamo più nel dettaglio la definizione ufficiale di tale sigla. Vengono definiti organismi geneticamente modificati tutti gli esseri viventi modificati in laboratorio, attraverso l’utilizzo di particolari tecniche che portano alla produzione di organismi transgenici (definizione con cui sovente si menzionano gli OGM). Tutti quegli esseri viventi che tendono a modificare il proprio patrimonio offerto loro dalla genetica in modo del tutto naturale invece, non possono essere considerati organismi geneticamente modificati.

Le tecniche principali previste dalla direttiva emessa nel 2011 sono fondamentalmente tre. La prima viene denominata ricombinazione del patrimonio genetico, ed è possibile attuarla solamente utilizzando molecole di vario tipo come ad esempio quelle del DNA. Questa tecnica prevede anche l’impianto del nuovo patrimonio genetico all’interno di un organismo che non possiede tali caratteristiche, in modo che possa produrre il nuovo genoma naturalmente. La seconda tecnica prevede la creazione di cellule ibride fondendo due organismi che possiedono caratteristiche uniche.

La terza tecnica consiste nella creazione di un organismo vivente geneticamente modificato, utilizzando materiale genetico preparato appositamente da alcuni scienziati e successivamente inserito nell’ospite. La grande diffusione degli OGM ha portato molte persone ad avere dei dubbi riguardo al loro utilizzo in alcuni settori. Vi sono infatti numerose campagne di sensibilizzazione che, oltre a spiegare cosa significa la sigla OGM, mirano a bloccare la diffusione di tali prodotti sopratutto nel campo alimentare, e quindi nella produzione di cibi.

Guarda anche:
Lascia un commento

I più cliccati