Viaggi

Cosa vedere, come arrivare e dove alloggiare a Vaduz

Una piccola guida utile per un viaggio a Vaduz, capitale del Liechtenstein: come arrivare, quando andare e attrazioni di visitare assolutamente

Fonte: wikipedia

Vaduz è la bella capitale del principato del Liechtenstein. Come ogni capitale si erge lungo un fiume, in questo caso il Reno. Le sue interessanti attrattive sono capeggiate dalla cattedrale, sede dell’Arcidiocesi, che rappresenta uno dei punti focali del turismo in questa regione.
In pieno stile neogotico, la cattedrale di Vaduz è davvero immensa. I suoi pregevoli interni si sposano perfettamente con la bellezza delle rifiniture e dell’altare, rendendo la visita davvero piacevole.

Da non perdere l’imponente castello, facilmente raggiungibile dal momento che si trova strada per Triesenberg ed è ben visibile anche dal centro città. Si può ammirare solo dall’esterno, dal momento che all’interno è abitato della famiglia reale del principato, ma è interessante il suo belvedere e la sua passeggiata lungo il perimetro.

Cosa vedere

Una bella esperienza da fare è la visita al Museo Nazionale. La breve storia del paese è qui raccontata tuttavia unicamente in tedesco, per cui anche chi parla l’inglese è penalizzato. Tuttavia, è una meta interessante per tutti coloro che desiderano approfondire le radici di questo principato.
Degna di nota è anche la piazza principale della cittadina, molto ordinata e pulita. Moderna, ricca ed esclusiva (così si può descrivere la città di Vaduz) i suoi edifici di livello e di esercizi commerciali di lusso fanno di lei un gioiello europeo unico al mondo.

Come arrivare

È bene sapere che il modo più semplice per raggiungere il Liechtenstein è viaggiare in aereo. Si può infatti raggiungere dall’aeroporto internazionale di Zurigo, a circa 110 km da Vaduz, oppure dall’aeroporto di Altenrehim, che dista invece circa 50 km. Se non si ha la possibilità di prendere un volo, si può optare per il treno. Non esistendo ferrovie locali, si deve per forza di cose viaggiare sulla linea Vienna-Zurigo, fermandosi a Schaan.

Più autonomi e comodi si è invece se si viaggia in macchina. Dall’Italia si arriva dirigendosi in direzione Chiasso, Bellinzona e San Bernardino. Seguire la strada fino a Coira, dopodiché a Vaduz. Ci sono servizi di bus dalla Svizzera e dall’Austria, infine, che fanno la spola per e da Vaduz circa una volta all’ora. Il tempo di percorrenza è in media un paio d’ore.

Dove alloggiare

Se si stanno cercando un alloggio a Vaduz, è bene sapere che la cittadina è talmente concentrata e ristretta che non ci sono zone migliori o peggiori in cui dormire, ma si può optare per un comodo punto di riferimento in centro o presso di esso.

Le soluzioni sono diverse, dagli hotel ai residence o gli appartamenti. Tutte le modalità di ristoro hanno un’eccellenza unica negli ambienti e nei servizi, tanto da rendere praticamente paritaria la scelta.
Diverse strutture dispongono persino di centro benessere interno, per ritemprarsi dopo una gita nel cuore delle Alpi o per riprendersi da un viaggio più o meno lungo. Spesso e volentieri, infine, molti hotel e appartamenti offrono delle terrazze panoramiche sulle vallate che, sia in inverno che in estate, costituiscono un vero valore aggiunto al soggiorno.

Guarda anche:
Lascia un commento

I più cliccati