Lifestyle

Cos'è il Krav Maga: una particolare tecnica di combattimento

Combattimento corpo a corpo: ecco il significato di Krav Maga, una tecnica di lotta nata nella seconda metà del XX secolo in Israele

Fonte: flickr

Non molte persone in Italia conoscono il Krav Maga, anche se nel corso degli anni si sta diffondendo sempre di più come forma di autodifesa. Si tratta di una particolare tecnica di combattimento corpo a corpo, nata nella metà del ‘900 in Israele, grazie a Imi Lichtenfeld, un esperto di diverse tipologie di combattimento. In ebraico Krav Maga significa combattimento e distanza ravvicinata e questa tecnica venne inventata su diretta richiesta dell’esercito israeliano, anche se le sue origini affondano le loro radici in antichi stili di combattimento del’Europa centro orientale.

La Storia del Krav Maga è abbastanza recente e inizialmente si è sviluppato come stile di combattimento offensivo, molto utilizzato nell’addestramento delle forze speciali israeliane. La nascita di questo sistema di combattimento è da attribuire a Imi Lichtenfeld, un ufficiale dell’esercito di Israele, che in gioventù aveva praticato anche moltissimi sport, tra cui la boxe. Nel suo sistema di combattimento corpo a corpo egli inserì anche i trucchi del mestiere appresi durante la sua adolescenza a Budapest durante la guerra.

Si tratta di un’“arte marziale” sui generis, ideata per il combattimento e l’autodifesa; le intenzioni dell’esercito israeliano erano quelle di ideare una tecnica facile da insegnare alle reclute, ma al contempo efficace, che permettesse di combattere a mani nude contro nemici armati. Le gestualità e i movimenti del Krav Maga sono molto semplici e basilari, facili da apprenderne, ma anche molto efficaci, tanto che in moltissimi paesi oggi viene utilizzata nell’addestramento delle forze di polizia.

In Italia il Krav Maga non è molto diffuso, anche se in alcune palestre lo praticano attivamente, più come sistema di autodifesa personale o come attività di training sportivo. Nonostante le tecniche del Krav Maga siano di per se stesse semplici e intuitive, è importante avere una buona forma fisica per praticarle con efficacia.

Lo scopo del Krav Maga è quello di neutralizzare nel più breve tempo possibile l’avversario, impedendogli qualsiasi movimento. Rispetto alle arti marziali di origine orientale si tratta di una tecnica molto più attiva, dove i colpi mirano alle parti del corpo dove i danni possono essere i maggiori possibili: i genitali, la carotide o gli occhi.

Guarda anche:
Lascia un commento

I più cliccati