Dai dilettanti all'Arsenal: sembra un film ma è tutto vero

Licenziato dalla fabbrica dove lavorava, un ventenne riceve una telefonata che gli cambia la vita

Fonte: Instagram

La favola più bella raccontata dal calcio nella scorsa stagione è quella di Jamie Vardy, attaccante partito dalle serie minori e arrivato a trascinare il piccolo Leicester alla vittoria della Premier League. Una storia che ha ispirato un film e parecchi libri.

Non sappiamo se Cohen Bramall ripercorrerà le orme del più famoso collega, ma l’inizio è decisamente incoraggiante. Il ventenne Cohen è un ragazzo come tanti, che lavora come operaio alla Bentley: il suo incarico è assemblare i pezzi delle vetture, in particolare deve montare i vetri e occuparsi del liquido dei freni. Ha una grande passione per il calcio e nel tempo libero gioca nell’Hednesford Town, nella Northern League Premier Division (la settima divisione inglese), come esterno basso a sinistra: i suoi idoli sono il madridista Marcelo e Alaba del Bayern Monaco.

Un brutto giorno viene licenziato dalla Bentley, ma poco dopo riceve una notizia inattesa che lo riempie di gioia: l’Arsenal lo ha convocato per un provino. Pensava di misurarsi con i suoi coetanei e invece, arrivato al campo di allenamento dei Gunners, resta a bocca aperta: "Mi ha accolto Arsene Wenger in persona, invitandomi ad allenarmi per due giorni insieme alla prima squadra. Palleggiare con Sanchez, Ozil, Giroud e gli altri campioni dell’Arsenal che seguivo sempre in televisione è stato pazzesco, il cuore mi batteva all’impazzata".

Il provino è andato piuttosto bene, visto che Bramall ha firmato un contratto che gli ha permesso di inserirsi nella formazione Under 23. In fabbrica guadagnava 1600 sterline al mese, ora ne percepisce 12mila e già sogna di debuttare all’Emirates Stadium. "Devo restare umile, sarà una grande scuola – le sue parole –. Adesso voglio imparare al meglio studiando da vicino i top player dell’Arsenal". Il maestro Wenger è pronto a lanciare l’ennesimo talento.

TAG:

Storie dal web

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti