Imperdibili

Dal veganismo al macrobiotico: similitudini e differenze

Vegana, vegetariana, crudista, e fruttariana: le diverse tendenze e sfumature dell'alimentazione secondo natura. No alle carni, sì a legumi, cereali, frutta e verdura

Dal veganismo al fruttarianismo, l’alimentazione naturale è diventata l’abitudine di moltissime persone e si impone, nella maggioranza dei casi, come un vero e proprio stile di vita. No alla carne e al pesce per motivi etici o di salute, ma quali sono le differenze tra i vari stili alimentari?

Anzitutto, bisogna distinguere le due forme più diffuse di alimentazione naturale: il Vegetarianismo e il Veganismo. Il primo aborrisce l’uso a scopo alimentare di qualsiasi tipo di carne: bianca, rossa, cacciagione, pesce, salumi, etc., ma non rifiuta i derivati degli animali, ossia i latticini, compresi tutti i tipi di formaggi, e le uova.

Il Veganesimo, invece, oltre ad essere un regime alimentare è considerato quasi un movimento filosofico, una cultura. Esso, infatti, oltre ad escludere dall’alimentazione tutti i tipi di carne, si pone a difesa del regno animale opponendosi a qualsiasi trattamento da parte dell’uomo verso gli animali che possa rappresentare una forma di sfruttamento, sia a scopo alimentare che di abbigliamento o pubblicità. Per questo motivo, il vegano rifiuta anche il prodotto dello “sfruttamento” umano degli animali, quindi latte, latticini, formaggi, panna, uova, yogurt, etc.

Alla base dell’alimentazione vegana e vegetariana troviamo, da un lato, i cereali integrali e i legumi quali fonti di carboidrati e proteine, dall’altro le verdure e la frutta, a garantire il giusto apporto di vitamine, sali minerali e fibre. Le proteine animali sono sostituite da quelle vegetali: legumi, soia, tofu, seitan, quinoa, etc. e, nel caso dei vegetariani, uova e latticini in generale. Largamente impiegati anche i semi oleaginosi (lino, chia, sesamo, girasole, etc.), ricchi di amminoacidi e acidi grassi essenziali.

Oltre a a quelli vegetariani e vegani, si vanno affermando come stili di vita e di alimentazione anche il crudismo e il fruttarianismo. I crudisti osservano regole alimentari molto simili a quelle vegetariane e vegane (si distingue, infatti, tra crudismo vegano e crudismo vegetariano), ossia eliminano dalla propria dieta carne e pesce e, nella versione vegana, uova e latticini, tuttavia si distinguono in quanto non cuociono gli alimenti. Come i crudisti, anche i fruttariani utilizzano solo cibi crudi, salvo cibarsi di soli frutti (intesi come prodotti delle piante) e ortaggi.

Guarda anche:
Lascia un commento

I più cliccati