2, 0, 2, 0, 2, 1, 0 trend

Destro o mancino? Scopri com'è il tuo gatto o il cane

Il tuo animale domestico è destro o mancino? Ecco come scoprirlo e cosa significa nei cani e nei gatti

I gatti (e i cani) possono essere destri o mancini. A svelarlo alcuni studi scientifici iniziati negli anni Settanta da Lesley Rogers, esperta in comportamento animale presso l’Università di New England. Partendo dai polli la scienziata scoprì per prima che anche molti pet, proprio come gli umani, prediligono l’uso di una parte del corpo rispetto all’altra.

Questa differenza sarebbe legata alla predominanza nell’uso di un emisfero del cervello rispetto all’altro nel corso di alcune attività. Scoprirlo è molto semplice, basta osservare con attenzione il proprio pet e prendere appunti.

Con quale zampa il cane o il gatto scende le scale? Usa la destra oppure la sinistra per giocare o per afferrare il cibo? Seguendo con attenzione queste attività più volte è possibile scoprire quale zampa preferisce il vostro animale.

Secondo gli esperti l’essere destri o mancini influenza molto il comportamento dei nostri amici a quattro zampe e, di conseguenza, il modo in cui dovremmo rapportarci a loro.

Per quanto riguarda il cane, ad esempio, la destra o la sinistra indicano il suo stato d’animo. Se fido scodinzola verso destra vuol dire che è contento e felice di vedere la persona che ha davanti. Quando invece la coda si muove verso sinistra significa che si sente a disagio o in pericolo. In questo caso potrebbe fuggire oppure diventare aggressivo.

Per i gatti il discorso è un po’ più complesso. La lateralizzazione, ossia la preferenza di un lato del corpo rispetto ad un altro, può aiutare a scoprire particolari importanti nel comportamento del micio, ad esempio il modo in cui affronta lo stress.

Lo svela una recente ricerca realizzata da Deborah Well della Queen’s University di Belfast, in Irlanda, e pubblicata sulla rivista “Animal Behavior”. “Gli animali mancini – ha spiegato la studiosa -, che dipendono di più dall’emisfero destro per elaborare le informazioni, hanno un diverso rapporto con la paura, mostrano esplosioni di aggressività e fanno fronte alle situazioni di stress in maniera peggiore rispetto a quelli che si affidano di più all’emisfero sinistro per l’elaborazione. Non è ancora chiaro cosa influenzi queste differenze fra destra e sinistra – ha concluso – dobbiamo indagare ancora”.

TAG:

Contenuti sponsorizzati

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti