Lifestyle

Di che colore vuoi il gattino? La scienza crea cuccioli colorati

Fra poco sarà possibile acquistare cuccioli colorati, grazie all'ultimo ritrovato dell'ingegneria genetica

Fonte: pixabay

I cuccioli colorati potranno probabilmente essere acquistati fra qualche anno. I ricercatori cinesi potrebbero creare in futuro la possibilità di ordinare i propri cuccioli di qualunque colore si desideri, anche i più strani. Ovviamente non si userà nessun colorante sui piccoli animali e il trattamento non sarà nocivo per nessuno.
Oggi gli scienziati hanno allevato i primi animali domestici geneticamente modificati, che sembrano essere pezzati come il mantello delle mucche, grazie ad un controverso esperimento.

Gli animali geneticamente modificati sono il frutto di una brillante idea del Dottore Liu Mingjun, che lavora per il famoso Xinjiang Animal Husbandry. Egli afferma che i primi esperimenti sono stati condotti su degli agnelli che sono nati nel mese di marzo e attualmente sono in perfetta salute. I ricercatori tengono tantissimo a portare avanti questa ricerca perché sono convinti che in futuro questo studio, oltre a fare la felicità di tantissimi bambini, possa aiutare la ricerca medica, creando animali con degli organi che possono essere usati per i trapianti umani.

L’esperimento ha causato comunque non poche perplessità, perché si teme che il CRISPR possa creare in modo del tutto artificiale bambini umani in provetta.
CRISPR/Cas9 è una tecnica molto potente inventata tre anni fa, che permette di modificare il DNA tramite un processo di “taglio e cucitura” che viene reso possibile usando delle forbici molecolari.
Mr Mingjun sostiene che lo stato della Cina cambierà molto dopo che questo processo verrà perfezionato, poiché avrà sicuramente un grande impatto sia nel campo della ricerca di respiro mondiale, sia sull’impatto economico che investirà i mercati mondiali.

Da quest’anno anche gli scienziati britannici hanno cominciato a fare ricerca sul CRISPR, avendo avuto il permesso dall’The Human Fertilisation and Embryology Authority e stanno usando il processo sugli embrioni umani al fine di indagare sulle cause che sono dietro l’aborto spontaneo e cosa succede dopo 7 giorni dalla fecondazione.
Nonostante le perplessità, CRISPR/Cas9 rimane un’operazione di ingegneria genetica molto all’avanguardia, che se usata in modo corretto potrebbe salvare molte vite e ovviamente fare la felicità di molti bambini che potranno avere i propri cuccioli colorati da amare.

Guarda anche:
Lascia un commento

I più cliccati