Che differenza c’è tra sequel, spin-off e reboots

Spesso è difficile capire la differenza fra sequel, spin-off e reboots: ecco una spiegazione semplice e chiara per comprendere i termini del cinema

Che differenza c’è fra sequel, spin-off e reboots? Spesso, quando si parla di film, capita di sentire questi termini e, fra i tanti titoli in tv e al cinema, è difficile capire quale sia il loro vero significato.

Partiamo da un termine molto in voga in questo periodo: reboot. La parola significa letteralmente “riavvio” e viene utilizzata per indicare film che prendono come spunto una pellicola del passato, ma la cambiano completamente. Vengono quindi conservati alcuni aspetti, ma le vicende e i personaggi mutano profondamente. Un esempio è il reboot, tutto al femminile di “Ocean’s Eleven”, con Rihanna e Sandra Bullock, presto al cinema.

Il termine reboot non va confuso con remake. Questa parola indica il rifacimento di un titolo che dovrà essere il più possibile aderente all’opera precedente. Il cinema è pieno di film che sono remake di successi del passato, come “IT”, rifacimento della serie tv degli anni Novanta e “Scarface” con Al Pacino, rifacimento di un gangster movie del 1932.

Remake e reboot non vanno confusi con sequel, che indica invece il seguito di una pellicola. Si tratta di una sorta di capitolo successivo in cui si trovano i personaggi del primo film. Ad esempio “Blade Runner 2049” è il seguito del film del 1982 e racconta le vicende dei protagonisti diversi anni dopo.

Un terzo termine molto usato è spin-off, che indica una serie tv o un film, che deriva da un’altra opera. Solitamente il protagonista è un personaggio chiave della pellicola, si mantiene quindi uno stile e uno sfondo simile, ma la trama cambia completamente. Un esempio sono gli spin off di “Harry Potter”, ma anche quelli di “Star Wars”.

Troviamo poi prequel, che è l’opposto di sequel ed indica film che raccontano fatti avvenuti prima della storia narrata nel titolo originale. A esempio “Alien: Covenant” è un prequel del famoso “Alien” del 1979.

Infine una parola molto usata ultimamente è revival. Riguarda solitamente le serie tv più che il cinema e fa riferimento ad un ritorno di uno show anni dopo la sua fine. Come è accaduto per “Una mamma per amica” o “Will e Grace”.

Storie dal web

Lascia un commento

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti