Tech

Dimenticate Siri e Cortana, l'assistente del futuro si chiama Viv

Addio a Siri e Cortana: l'assistente virtuale del futuro si chiamerà Viv. Dagli stessi sviluppatori di Siri arriva un nuovo assistente vocale in grado di eseguire un numero illimitato di richieste

Fonte: flickr

Il nuovo assistente virtuale che andrà a sostituire Siri e Cortana si chiamerà Viv. La nuova piattaforma virtuale è stata sviluppata dallo stesso team che aveva creato Siri, in particolare dagli sviluppatori Dag Kittlaus e Adam Cheyer, che qualche giorno fa hanno presentato la loro nuova creatura al TechCrunch Disrupt di New York.

Il nuovo assistente virtuale rispetto a Siri è molto più potente e preciso. Inoltre, dettaglio molto importante, ha la possibilità di essere integrato con nuovi servizi grazie alla piattaforma dedicata agli sviluppatori. Quali sono le caratteristiche che differenziano Viv da Siri e Cortana?

Durante la presentazione che si è tenuta a New York, Kittlaus ha dimostrato che Viv è in grado di rispondere a domande molto complesse. L’assistente vocale è in grado di effettuare anche più di 10 operazioni contemporaneamente e di trovare la soluzione più rapida alla domanda dell’utente in completa autonomia, senza avvalersi della digitazione e di altri programmi.

Durante la presentazione Kittlaus ha dimostrato come Viv sia in grado di effettuare diverse operazioni interagendo con altri servizi. Come esempio pratico lo sviluppatore ha mostrato come semplicemente dicendo all’assistente virtuale Viv di pagare una determinata somma, quest’ultima sia in grado di gestire il tutto in piena autonomia, lasciando all’utente solo il compito di premere il pulsante Paga.

Questo dimostra la straordinaria capacità di Viv di interagire con i vari servizi di pagamento. Durante la dimostrazione Viv è stato in grado di effettuare bonifici, di inviare fiori ad un contatto della rubrica e di prenotare un viaggio. Oltre queste operazioni l’assistente virtuale è in grado di esaudire un numero illimitato di richieste, come ad esempio leggere le email, dettare messaggi, verificare le condizioni del traffico, scrivere documenti, prenotare ristoranti e molto altro ancora.

La differenza con Siri e Cortana è veramente abissale: ad esempio a Siri possiamo chiedere di aprire una determinata app ma non possiamo usare l’app stessa solo con i comandi vocali. Inoltre Viv è in grado di tenere più richieste in coda mentre con Siri possiamo eseguire una sola operazione per volta e non possiamo fare una nuova richiesta fino a quando quella precedente non è stata completata.

Per il momento gli sviluppatori non si sono sbilanciati sulla data ufficiale di lancio di Viv ma probabilmente già da quest’anno potremmo avere un piccolo assaggio di questo potente assistente vocale .

Guarda anche:
Lascia un commento

I più cliccati