"Così ci rovini!": la divertente lettera della mamma a Jovanotti

La mamma di una fan ha deciso di scrivere una lettera a Jovanotti chiedendogli di smettere di fare cd e di svelare i suoi difetti

Sta facendo il giro del web la divertente lettera di una mamma a Jovanotti. La signora Anna Zucca ha infatti deciso di scrivere un post dedicato al cantante per sgridarlo. Il motivo? Il celebre “ragazzo fortunato” avrebbe alzato troppo gli standard della figlia in quanto a uomini e non riuscirebbe a trovare il ragazzo giusto per lei. Tutto a causa di Jovanotti, che nelle sue canzoni racconta un amore impossibile e fuori dai normali standard.

“Caro Lorenzo Jovanotti, sappi che ti ritengo in parte responsabile del fatto che io non sia ancora diventata nonna – si legge nella lettera indirizzata all’artista -. Crederai di avere a che fare con una vecchia pazza ma no, non è così e te lo dimostro subito. C’è una intera generazione di giovani donne che, da anni, crede ciecamente a quanto scrivi nelle tue canzoni – continua la donna -. Questa schiera di ragazze da tutta la vita apre la finestra con la speranza di trovare una trave appesa al cielo con seduto sopra un ragazzo che canta loro una serenata, invece, vedono il loro dirimpettaio in mutande che si gratta il sedere mentre si fa il caffè. Ma non si arrendono. Neanche quando il boy di turno preferisce passare il sabato pomeriggio a dormire sul divano mentre loro ascoltano in cuffia la tua voce che dopo tre secondi muoio se io non respiro te”.

La signora Anna Zucca in particolare ha voluto riprendere Jovanotti che, proprio qualche settimana fa, ha annunciato l’uscita di un nuovo disco. “Tu, caro il mio Lorenzo, che fai? Pubblichi un altro cd….e allora dillo che vuoi rovinarci! – sbotta la signora su Facebook -. Ora è necessario che tu, caro Jovanotti, pubblichi una lettera aperta nella quale dichiari sotto giuramento che hai dei difetti, che ti metti le dita nel naso, che il tuo alito puzza moltissimo la mattina e che quello che scrivi è puro frutto di fantasia, che l’uomo perfetto non esiste, che nessun uomo sano di mente salirebbe su una instabile impalcatura per fare una serenata e che, nella vita, bisogna essere consapevoli che avere qualche difettino fa di noi persone più interessanti perché la perfezione è solo una grande noia”.

Storie dal web

Lascia un commento

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti