Sport

Dramma per un ex giocatore di serie A: paralisi facciale

Ha dell'incredibile la storia che riguarda un giocatore che ha lasciato il segno anche nel nostro campionato

Fonte: Getty Images

Ha dell'incredibile la storia che arriva dalla Repubblica Ceca e riguarda un ex giocatore passato anche dalla nostra serie A, ovvero Karel Poborsky. L'autore della famosa doppietta nel Lazio-Inter del 5 maggio 2002 che consegnò lo scudetto alla Juventus facendo piangere Ronaldo e tutto il popolo nerazzurro sta vivendo un autentico dramma personale.

L'ex esterno del Manchester United, campione d'Inghilterra nel 1997 e ritiratosi esattamente dieci anni dopo, nel 2007, sarebbe stato punto da una zecca, infilatasi nella folta barba, che gli avrebbe procurato una paralisi facciale

Il suo compagno di nazionale ad Euro '96 Pavel Kuka ha purtroppo confermato queste voci: "Io non sono un medico e non posso dire nulla sulla sua malattia ma questa notizia del suo grave stato di salute ci è arrivata la scorsa settimana. Speriamo che possa ristabilirsi presto. Abbiamo diversi progetti ma adesso l’unica cosa che conta è la sua salute".

A proposito di sconfitte celebri, sono già passati 50 anni da una delle più famose del nostro calcio. Il 19 luglio 1966 l'Italia di Edmondo Fabbri subiva una delle umiliazioni peggiori della propria storia: la sconfitta per 1-0 contro la Corea del Nord sul prato dell’Ayresome Park di Middlesbrough che estromise gli Azzurri dai Mondiali in Inghilterra.

Dopo la vittoria all'esordio per 2-0 contro il Cile, l'Italia subì un ko per 1-0 contro l’Unione Sovietica ma, nonostante il risultato negativo, la qualificazione sembrava ampiamente alla portata. E invece, contro i semi-professionisti coreani, la Nazionale venne incredibilmente sorpresa dalla conclusione del presunto dentista Pak Doo-lk che trafisse Albertosi e valse l'inatteso 1-0 finale. Al rientro in patria gli Azzurri vennero accolti all’aeroporto di Fiumicino sotto ad una vera e propria pioggia di pomodori.

Guarda anche:
Lascia un commento

I più cliccati