Imperdibili

Earthday, che cos'è e come è nata la giornata della Terra

Dal 1970, l'Earthday promuove la necessità di salvaguardare l'ambiente tramite campagne di sensibilizzazione su inquinamento e cambiamenti climatici

Fonte: Pixabay

L’Earthday, la giornata della Terra, nasce nel 1970 su iniziativa di Gaylord Nelson, senatore del Wisconsin. L’Earthday, assieme ad iniziative simili, come l’ora della Terra, ha lo scopo di sensibilizzare l’opinione pubblica sui problemi ambientali derivanti dall’impatto delle attività umane sull’ecosistema globale.

Le celebrazioni hanno luogo il 22 aprile di ogni anno e coinvolgono 172 Paesi nel mondo, con manifestazioni dedicate alla salvaguardia dell’ambiente. La storia dell’Earthday si colloca nel panorama culturale degli anni sessanta, che ha determinato la nascita del movimento ambientalista moderno.

Nel 1962, la pubblicazione del libro di Rachel Carson “Primavera silenziosa“, aveva suscitato un vivace dibattito sull’impatto ambientale dovuto all’uso sconsiderato degli insetticidi in agricoltura, in particolar modo del DDT. Nel 1966 il senatore Gaylord Nelson, sensibile alle tematiche ambientali, propose una legge per la messa al bando del DDT negli USA, che però non venne approvata.

Nelson comprese che, per ottenere i risultati sperati, avrebbe dovuto inviare un segnale forte al Campidoglio, coinvolgendo i movimenti studenteschi che in quegli anni si erano mobilitati contro la guerra in Vietnam. Tali movimenti si erano consolidati tramite un sistema di forum educativi, utilizzati per creare una visione collettiva e condivisa dei problemi trattati.

Nelson si chiese se lo stesso sistema avrebbe avuto successo anche nell’intento di promuovere una maggior consapevolezza ambientale. Propose l’idea nel settembre del 1969 e sette mesi più tardi, si tenne la più grande manifestazione nella storia degli Stati Uniti.

Milioni di americani festeggiarono l’Earthday nell’aprile del 1970, riunendo in un’unica azione collettiva le diverse anime del movimento ambientalista. In Occasione della prima giornata della Terra, Nelson dichiarò che l’obiettivo del movimento non consisteva esclusivamente nella salvaguardia di un ambiente pulito e privo di inquinamento, ma anche nella valorizzazione di una società rispettosa di tutti gli esseri viventi.

La giornata della Terra deve dare rilievo ai problemi che minacciano il tessuto sociale, come discriminazione e povertà, per stabilire un nuovo standard di progresso che enfatizzi la qualità della vita e il valore della dignità umana, piuttosto che la produzione di beni di consumo.

Guarda anche:
Lascia un commento

I più cliccati