0, 0, 0, 1, 0, 0, 0 trend

Ecco come i gatti ci allungano la vita

Chi ha detto che soltanto i cani possono essere i migliori amici dell'uomo? Ecco come i gatti ci allungano la vita, tutti i benefici per noi umani

I gatti sono animali molto particolari. O li odiamo o li amiamo. Quante persone, infatti, affermano di non poter fare a meno di vivere senza il proprio gattino? Quante gioie e quanto affetto regalano questi amati felini? Ebbene, tra i loro infiniti pregi, non possiamo non citare come i gatti ci allungano la vita. Vediamo quali sono i lati positivi del possedere un gatto nelle nostre case e quali sono i benefici secondo recenti studi.

In primo luogo non bisogna dimenticare che delle ricerche effettuate sui disturbi legati all’ansia associano i gatti ai comportamenti meno inclini allo stress. Ovvero, le persone che possiedono un gatto sono meno portate a soffrire d’ansia e a subire stress, mentre chi possiede un cane lo è in misura maggiore. Fino a chi animali proprio non ne possiede: sono queste le persone più stressate.

Gatti antistress

Stabilito quindi che i gatti aiutano ad alleviare le tensioni legate allo stress psico-fisico, vediamo in che modo essi contribuiscano a questo. È provato che il suono prodotto dagli amati felini durante le fusa aiuti la guarigione delle ferite. Gli scienziati stanno ancora dibattendo sulle origini del suono, ma tutto quello che sappiamo è che semplicemente i gatti fanno le fusa e in qualche modo comporti dei benefici per noi umani.

Delle fusa medie hanno una frequenza da 25 a 150 Hz. Questa è la frequenza con la quale i muscoli dei gatti riescono a distendersi e a riposarsi. Non fanno rilassare soltanto i gatti stessi, ma anche noi che li accarezziamo. Numerosi studi si sono concentrati proprio su questo fenomeno. Dunque, le fusa di un gatto aiutano veramente nella guarigione di fratture, ferite e danni muscolari.

Un gatto, tanti benefici

È stato più volte sottolineato come coloro che hanno un gatto – o anche di più – sono meno inclini a sentirsi stressati. Gli scienziati dell’Università del Minnesota hanno compreso che la presenza di un gatto nelle nostre case può essere di aiuto per il nostro cuore.

Nelle loro ricerche, è stato provato che le persone che non possiedono un tenero felino sono del 40% più predisposte a soffrire di attacchi cardiaci. La spiegazione più plausibile è che i gatti possono alleviare le tensioni, riducendo il rischio di patologie cardiovascolari. Quindi, perché non abbiamo ancora adottato un gattino?

Storie dal web

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti