Ecco perché ci piacciono così tanto i tormentoni

Perché ci piacciono così tanto i tormentoni? Ecco la teoria che spiega il successo mondiale di "Despacito"

Perché ci piacciono così tanto i tormentoni? Ce lo siamo chiesti tutti dopo aver ascoltato per la milionesima volta “Despacito” alla radio. Ormai il singolo di Luis Fonsi e Daddy Yankee si sente praticamente ovunque eppure nessuno riesce a fare a meno di cantarlo e ballarlo non appena lo sente.

La hit ha battuto ogni record possibile, realizzando 4,6 miliardi di riproduzioni e occupando la vetta della classifica in ben 18 paesi del mondo. In Italia “Despacito” ha addirittura ricevuto la certificazione di diamante, con 500mila copie fra download e streaming, conseguendo un risultato mai raggiunto finora. D’altronde Fonsi ha dominato per settimane le top ten arrivando primo su Spotify, Shazam, iTunes, Apple e Tim Music.

In Gran Bretagna è stata la prima canzone spagnola nella storia a raggiungere la vetta, mentre negli Stati Uniti ha eguagliato i record di “La Bamba” del 1987 e la “Macarena” del 1996. Ma cosa rende “Despacito” così irresistibile? A svelarlo a SuperEva è Daniele Gregolin, musicista professionista.

Per prima cosa è una questione di psicoacustica. Cosa significa? Che una canzone come “Despacito” ci “entra nella testa” e non ci abbandona più perché la sentiamo nelle nostre corde, in quanto ricalca alcune grandi hit del passato. Un esempio? La “Lambada”. La canzone, che prende il nome da un ballo brasiliano, venne realizzata nel 1989 dal gruppo francese Kaoma, vendendo oltre 5 milioni di dischi. Il brano divenne un tormentone e ancora oggi è uno dei brani più richiesti nei balli di coppia. Il successo del singolo fu così grande che ispirò addirittura due film e un numero imprecisato di cover.

Il segreto di “Despacito”, proprio come quello della “Lambada”, sono accordi semplici e familiari. Questo rende l’opera di Luis Fonsi maggiormente riconoscibile e ci spinge ad avvicinarsi ad essa istintivamente. A tutto questo si aggiunge il fascino della parlata latina, la lingua di “Despacito” è calda, avvolgente ed esotica, qualcosa che fa pensare all’estate, ma anche venire voglia di ballare.

Queste componenti creano un mix esplosivo e il risultato è il successo mondiale di “Despacito”.

Alcuni video presenti in questa sezione sono stati presi da internet, quindi valutati di pubblico dominio. Se i soggetti presenti in questi video o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione, basterà fare richiesta di rimozione inviando una mail a: team_verticali@italiaonline.it. Provvederemo alla cancellazione del video nel minor tempo possibile

Storie dal web

Lascia un commento

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti