Ecco perché i social sono una dipendenza, come l'alcool

Lo sapete che tocchiamo lo schermo del cellulare 2.617 volte al giorno?

Fonte: Thinkstockphotos

Lo sapete che tocchiamo lo schermo del cellulare 2.617 volte, dedicando 5 ore al giorno del nostro tempo? Questo è il risultato di uno studio effettuato dalla società americana Dscount’s e riportato dall’Huffington Post.

“I social rilasciano dopamina, come l’alcool, il fumo, le scommesse: perciò esistono limiti di età per alcool, fumo e scommesse”, afferma l’antropologo Simon Sinek in un’intervista su Youtube con più di 6 milioni di visualizzazioni.

Il Fatto Quotidiano riposta alcune testimonianze. “Ho conosciuto un paziente sui 40 anni, malato di Tinder, il sito di appuntamenti. Ne combinava decine, centinaia con l’aiuto di Whatsapp. Era un lavoro, in ufficio era un disastro, ora è separato”.

Nel febbraio 2017, Gianmarco Simoncini, laureato in psicologia con una tesi sulla dipendenza da Facebook ha aperto un punto di ascolto per ragazzi che abusano di internet, e al Fatto ha spiegato che la prova per capire quando si è oltrepassato il segno è la solitudine di chi con amici e ragazze preferisce parlare solo online.

Storie dal web

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti