0, 1, 0, 0, 0, 0, 0 trend

Ecco quanti animali salva un vegetariano ogni anno

Ecco quanti animali salva ogni anno chi sceglie di essere vegetariano

Essere vegetariani può servire a cambiare il mondo? Per molte persone la scelta di non mangiare più carne parte prima di tutto dalla volontà di salvare gli animali destinati al macello. Tale questione ha sollevato nel tempo moltissimi quesiti e dibattiti, poiché molta gente è convinta che chi è vegetariano (o vegano), adotti uno stile alimentare che in realtà non influisce in alcun modo nel destino degli animali. Ma è davvero così?

Una recente ricerca americana ha tentato di scoprire quanti animali si possono salvare ogni anno diventando vegetariani. L’idea di base è che, riducendo la richiesta di carne sul mercato, i produttori saranno costretti ad uccidere meno animali. Ad oggi ogni anno negli Stati Uniti vengono destinati al macello 7.7 miliardi di animali. Quanti sono riusciti a salvarsi grazie ai vegetariani? A svelarlo Counting Animals che ha sviluppato un’equazione che mette in relazione il numero degli animali macellati con il numero delle persone che mangiano carne e quelle che invece sono vegetariane. L’equazione ha consentito di calcolare una stima degli animali che si sono salvati grazie all’intervento dei vegetariani.

Tramite i dati forniti dalla Humane Research Council e dal U.S. Census Bureau è emerso come ogni vegetariano riesca ogni anno a salvare dal macello 371/582 bestie, dunque in media 472 animali. Questi dati sono molto importanti per capire come le nostre scelte alimentari siano in grado di produrre effetti enormi in tutto il mondo.

Una ricerca simile era stata fatta qualche tempo fa dalla Lav aveva pubblicato i dati di uno studio secondo cui rinunciando per un giorno a settimana alla carne (non mangiando una bistecca di 500 grammi), in un anno ogni persona potrebbe salvare 910 metri quadrati di foresta e 12 milioni di animali. In Italia la scelta vegana e quella vegetariana (portata avanti anche grazie al grande professore Umberto Veronesi) hanno iniziato a prendere piede da qualche anno, segno di una consapevolezza sempre più forte riguardo l’impatto che la nostra alimentazione ha sulla natura e sugli animali. Per questo motivo la Lav ha più volte proposto il mercoledì vegano, un giorno in cui non consumare uova, carne, pesce, miele, latte e formaggi, per fare bene a se stessi, adottando uno stile di vita sano, e all’ambiente.

Storie dal web

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti