1, 0, 0, 0, 0, 0, 0 trend

Emoji ed emoticon svelano la personalità. Lo dice la scienza

Emoji ed emoticon possono aiutare a svelare la personalità

Le emoticon raccontano di noi molto più di quello che pensiamo. A rivelarlo una ricerca scientifica condotta da Linda Kaye, Stephanie Malone ed Helen Wall. Le psicologhe infatti sono convinte che gli emoji che utilizziamo possano raccontare molto di noi e siano degli strumenti di comunicazione non verbale utili per analizzare i comportamenti dei singoli individui e le loro interazioni sociali.

Per diverso tempo le ricercatrici hanno studiato a fondo gli emoticon e gli emoji, rivelando i risultati del loro studio con un articolo pubblicato su ‘Trends in Cognitive Sciences’. Il primo dato fondamentale emerso dallo studio è che il 90 per cento delle persone che utilizzano internet, sceglie di inserire in testi scritti le emoji. Non si tratta di un fenomeno che coinvolge solamente i più giovani, visto che una ricerca del 2014 su mille americani ha svelato come quasi la metà di chi usa questa forma di comunicazione non verbale siano adulti e anziani.

L’uso degli emoticon e degli emoji infatti sarebbe legato, secondo gli scienziati, molto più alla personalità che all’età. Come accade per la comunicazione verbale, dove il tono di voce e i gesti possono indicare qualcosa, nel web emoji ed emoticon aiutano a rafforzare il messaggio e indicano qualcosa sullo stato d’animo e il modo di essere di chi scrive.

“Il più delle volte li usiamo come fossero gesti, come un modo per amplificare le espressioni emotive – ha svelato Kaye della Edge Hill University britannica -. Dobbiamo essere consapevoli del fatto che le ‘sentenze’ emesse su di noi possono variare anche in base a questo, a seconda di come usiamo uno ‘smile’ e di dove e con chi lo facciamo, se in famiglia o fra amici oppure sul posto di lavoro”.

Scegliere un emoticon, piuttosto che un altro, preferire un emoji fra tutti, può aiutare a capire la personalità del singolo individuo, ma anche il modo in cui interagisce con le altre persone.

In collaborazione con Adnkronos

Storie dal web

Lascia un commento

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti