Viaggi

Estonia: tutto su Tallin, la capitale del nord Europa

Tutto sulla bella e fredda capitale dell'Estonia: Tallin. Numerose sono i luoghi e le attrazioni che ogni turista dovrebbe visitare

Fonte: pixabay

L’Estonia è una Repubblica dell’Europa settentrionale, situata nella parte est confinante con Russia e Lettonia e a nord con il mar Baltico; la sua superficie si presenta particolarmente pianeggiante e il clima, data la sua posizione, molto rigido.

Entrata a far parte dell’Unione Europea nel primo maggio del 2014, la nazione nel 2018 per la prima volta farà parte della trilogia che detiene la presidenza di turno del consiglio dell’Unione Europea. Questo vuol dire che l’Estonia, assieme ad altri due paesi -così come stabilito dal trattato di Lisbona del 2009- presiederà a tutte le riunioni del consiglio, sarà un mediatore leale e contribuirà a garantire continuità, pace e ottimo proseguo dei lavori in seno all’Unione.

Non solo: durante quell’anno lo stesso governo Estone, sempre assieme agli altri due che lo affiancheranno, preparerà il suo programma che dovrà obbligatoriamente portare a termine entro 18 mesi: il progetto prevede interventi da mettere in piedi quanto prima allo scopo di garantire il funzionamento più corretto e ottimale dell’Europa.

La Capitale

Capitale dell’Estonia e suo porto principale è rappresentata da Tallinsituata sul Mar Baltico. La città è anche tra le più popolose della nazione nonché grande centro commerciale per l’intera Estonia. Tallin è uno dei borghi più ricchi di extracomunitari in tutta Europa: si calcola che negli anni addietro, gli immigrati erano per la maggior parte concentrati nella capitale a una percentuale pari a circa il 22% di tutta la popolazione.

Questo grande “afflusso di stranieri” risale ai tempi dell’Unione Sovietica, quando molti russi si recavano in Estonia per fornire manodopera, trovando così un impiego facile e ben remunerato. Tra le attività più fiorenti della capitale estone abbiamo il commercio; abbastanza sviluppato anche il settore informatico, nonché l’industria elettronica.

Tallin è anche nota come capitale dalle grandi e rinomate università che impartiscono lezioni soprattutto di scienze applicate: ben sette gli istituti più accreditati (tra cui università di pedagogia e tecnologia, nonché accademie di arti, musica, difesa dello stato eccetera) aperte sia agli autoctoni che agli stranieri. Inoltre, non dobbiamo dimenticare le innumerevoli opere d’arte e edifici che “popolano” questo paesaggio dal clima oltremodo freddo: abbiamo cattedrali, chiese, monasteri, il famoso municipio, oltre a una parte vecchia, diventata patrimonio dell’Unesco nel 1997, il fulcro per il commercio medievale, una parte estone. Quest’ultima circonda la prima a mò di semicerchio, e rappresenta il punto in cui fino al diciannovesimo secolo si insediarono gli estoni.

Moneta

Dopo l’ingresso dell’Estonia in Unione Europea di qualche anno fa, la Nazione ha assunto come moneta l’Euro. Questo consente un maggiore e più agevole afflusso di cittadini europei che non hanno problemi o disagi con il cambio monetario. Come tutti gli altri paesi membri dell’Unione, mantiene tutt’oggi e manterrà in futuro questa valuta anche e soprattutto per un migliore e sempre maggiore scambio economico e commerciale con l’Europa di cui ne continuerà a esserne parte integrante.

Guarda anche:
Lascia un commento

I più cliccati