Lifestyle

Facebook è al lavoro per i messaggi usa e getta su Messenger

I messaggi che si autodistruggono su Facebook saranno presto una realtà e con essi anche le chat criptate. Il colosso dei social network sfiderà Snapchat, ma la nostra privacy è al sicuro?

Fonte: flickr

I messaggi che si autodistruggono su Fecebook, saranno presto una realtà. Il colosso dei social network, infatti, sta lavorando a una nuova opzione che consentirà agli oltre 9 milioni di utenti di ottenere un nuovo livello di privacy nel sistema di messaggistica istantanea. Questa novità, che si unisce ad altri bot di Facebook , porterà la chat di Messanger a competere con altri mostri del settore, che garantiscono la cancellazione delle conversazioni dopo un certo periodo di tempo.

A svelare l’indiscrezione è stato l’account @iOSAppChanges, che su Twitter ha pubblicato alcune foto riguardanti proprio questa particolare funzione. L’opzione, a quanto sembra, consentirà agli utenti di stabilire per quanto tempo conservare le proprie conversazioni, garantendo un minimo di un minuto fino a un massimo di quattro ore. E per chi non gradisse questa particolare funzione, resta la possibilità di conservare i messaggi per un periodo di tempo illimitato.

Ma quella dei messaggi che si autodistruggono su Facecook, sembra non essere l’unica novità destinata a rivoluzionare il nostro modo di comunicare via chat. A quanto sembra, le nuove frontiere della privacy coinvolgeranno anche altri aspetti della piattaforma di Facebook. Il celebre social network, infatti, ha intenzione di introdurre fra le sue opzioni anche le chat criptate, caselle di testo invisibili che l’utente può scegliere di mantenere segrete a proprio piacimento.

Queste nuove caratteristiche porteranno quindi numerosi cambiamenti su Facebook, dove moltissimi utenti potranno assaporare l’ebrezza di sentirsi dei moderni 007, alle prese con chat criptate e messaggi pronti ad autodistruggersi. Le novità, inoltre, consentiranno al colosso dei social network di competere con altri giganti della comunicazione come Snapchat e Telegram, piattaforme che hanno fatto della privacy il loro punto di forza.

Chi ha qualcosa qualcosa da nascondere potrà dormire sonni tranquilli: i messaggi che si autodistruggono, su Facebook saranno presto una realtà. Ma attenzione, questo non garantisce una protezione efficace dalla diffusione dei propri contenuti privati. Il destinatario, anche se vedrà scomparire ben presto i messaggi ricevuti, potrà comunque giocare d’anticipo e salvare i contenuti attraverso screenshot e altre applicazioni. Inoltre, come già noto, esistono numerosi modi per recuperare foto e dati da una memory card. La nostra privacy è davvero così al sicuro?

Guarda anche:
Lascia un commento

I più cliccati