Tech

Facebook inaugura gli Instant Articles, scoprite cosa sono

Gli Instant Articles di Facebook arrivano in Italia il 12 aprile e avranno presto anche il supporto di Wordpress, ma saranno visibili solo nella versione app/ mobile del sito

Fonte: pixabay

Cosa sono gli Instant Articles di Facebook, a breve supportati anche da WordPress? Fino all’introduzione degli Instant Articles, per leggere il contenuto di un articolo su Facebook era necessario abbandonare l’app. I tempi per caricare i contenuti di un sito esterno richiedono inoltre una decina di secondi: troppi per gli iscritti al social network, che usano Facebook come fonte d’informazione privilegiata.

Grazie alla funzionalità Instant Articles, rilasciata solo su smartphone, gli utenti di Facebook possono invece aprire un articolo dieci volte più in fretta. I giornali pubblicano sulla propria pagina un post e il pezzo appare sulla timeline dell’utente, con la grafica tipica della testata e alcune informazioni (titolo, autore, etc.). Cliccando sul post si entrerà nell’articolo, che oltre al testo potrà contenere anche gallery fotografiche, mappe interattive e video. Il tutto senza lasciare l’applicazione.

La lista degli editori che hanno aderito a Instant Articles è ancora limitata: in Italia, ad esempio, l’unica testata che offre la funzionalità è La Stampa. Ora che la fase di test è terminata, però, la situazione è destinata ad evolversi rapidamente: dal 12 aprile la tecnologia sarà infatti aperta a tutti.

Lo strumento è vantaggioso anche per i giornali: gli Instant Articles prevedono infatti l’inserimento di annunci pubblicitari, proprio come avviene normalmente su web. Nell’ottica di rendere la piattaforma più friendly per le testate, la società di Zuckerberg ha inoltre annunciato la realizzazione di un plugin gratuito in collaborazione con Automattic, l’azienda che sviluppa WordPress.

Presto il noto CMS open-source supporterà quindi gli Instant Articles, e consentirà agli editori di portare i propri articoli su Facebook in modo più semplice e immediato. Grazie al plugin, i giornali potranno rendere gli articoli più interattivi, integrandoli con contenuti multimediali interessanti per i propri lettori. Facebook fa ancora una volta una mossa strategica, considerando che WordPress è uno dei software più utilizzati del web per la gestione dei contenuti. L’obiettivo è chiaro: trasformare il social network in una vera e propria piattaforma d’informazione, facile da utilizzare per qualunque editore.

Guarda anche:
Lascia un commento

I più cliccati