Sport

Felipe Melo, la carriera del centrocampista brasiliano

La lunga carriera del calciatore Felipe Melo, tornato in Italia nell'Inter dopo l'esperienza in Turchia

Fonte: getty images

Uno dei talenti brasiliani degli ultimi anni è il calciatore Felipe Melo che da settembre è ritornato in Italia per indossare la maglia dell’Inter, dimostrando agli appassionati italiani di calcio di essere fortemente cresciuto negli ultimi anni. Nato a Volta Redonda il 26 giugno del 1983, Felipe Melo si avvicina allo sport grazie al Ju jitsu ma ben presto intuisce che lo sport che ama maggiormente è il calcio: infatti il suo talento viene subito notato dal Flamengo che lo invita ad unirsi alla squadra per ben due anni. In poco tempo si ritrova a cambiare ben tre squadre: dal Flamengo va al Cruzeiro e subito dopo al Gremio.

L’esperienza europea inizia per lui nel 2005 quando firma un contratto con il Maiorca. Anche qui in poco tempo si trasferisce in diverse squadre spagnole, come il Racing Santander e l’Almeria, ed è proprio in questa ultima squadra che disputa un’ottima stagione mettendo a segno ben 7 reti, oltre ad essere eletto dai tifosi come miglior giocatore della stagione calcistica 2007-2008. Le sue ottime prestazioni vengono subito notate dalla Fiorentina che lo acquista lo stesso anno per 8 milioni di euro: il campionato italiano rimane affascinato dal talento di Felipe Melo che porta la Juventus l’anno dopo ad acquistarlo per una cifra attorno ai 25 milioni di euro.

Purtroppo l’avventura bianconera non è per niente positiva per Felipe Melo sia per problemi nella squadra sia per la sua incapacità di adattarsi al modulo di gioco dei bianconeri. Per questo motivo due anni dopo la Juventus decide di cederlo in prestito al Galatasaray per poi cederlo definitivamente al club turco nel 2011. Lì, sotto le istruzioni dell’allenatore Roberto Mancini, disputa per ben 4 anni degli ottimi campionati, oltre a disputare ottime prestazioni in uno dei tornei più famosi del mondo, la Champions League.

L’esperienza turca, però, cambia notevolmente il modo di giocare di Felipe Melo: infatti il brasiliano si trasforma in un mediano molto aggressivo e più e più volte viene criticato dalla stampa sportiva per i numerosi falli ed espulsioni che caratterizzano quasi tutte le partite che gioca. Il 2015, però, diventa per lui un anno importante che segna il ritorno in Italia per vestire la maglia dell’Inter, allenata ora dal suo ex mister Roberto Mancini che lo ha voluto fortemente nella squadra neroazzurra.

Guarda anche:
Lascia un commento

I più cliccati