Sport

Ferrero-Zenga, clamoroso botta e risposta al veleno

Il presidente della Sampdoria è tornato a parlare, di Cassano ("Credo che la storia sia finita. E' un nemico di se stesso") ma anche del suo ex allenatore, che non ha gradito e si è sfogato sui social con un post che sta facendo il giro del web

Riparte il Massimo Ferrero-show. Ospite di Rai Sport, dopo qualche settimana di silenzio il presidente della Sampdoria ha regalato una serie di cartoline sugli ultimi allenatori della Sampdoria.

Tra il serio e il faceto non sono mancate, insieme alle solite battute, le frecciate nei confronti di Walter Zenga, tecnico blucerchiato per pochi mesi all’inizio della scorsa stagione prima di lasciare il posto a Vincenzo Montella. Il feeling tra Ferrero e l'Uomo Ragno non è mai scattato…: "Mi sono fidato dei miei collaboratori, hanno fatto tutto loro. Ora è in Rai e mi sembra che quello sia il lavoro suo. Alla Rai dico di fargli un bel contratto" le parole di Ferrero, parco poi di parole su Montella: “Dice che è tifoso del Milan fin da piccolo…”.

Poi c'è la metafora su Giampaolo (“È un animale da cortile come me, mi ha detto che darà alla Samp una chiara identità"), Ferrero torna serio nell’affrontare il tema-Cassano, la cui avventura-bis con la Samp sembra finita, nonostante il contratto in essere fino al 2017: "Ha avuto la sua possibilità, credo che ora la storia sia finita. E' un nemico di se stesso, come Balotelli”.

Non si è fatta attendere la risposta di Walter Zenga: "Come al solito, si dimostra per quello che è … Magari lui, dovrebbe tornare al suo lavoro, il cinema #pensaprimadiparlare #rispettalescadenze #pensaaltuofuturo #smettiladimentire #staisereno #ricordatichisei #autoesonerati #nonparlarepiù #nonparlaresenonsai #nonparlaredime".

L'ex allenatore di Palermo, Catania e Sampdoria è stato vicino ad un approdo in Premier League, dove avrebbe raggiunto Conte, Guidolin, Mazzarri e Ranieri, campione in carica con il suo Leicester da favola. Il Southampton però alla fine ha deciso di puntare sull'ex condottoriero del Lione Claude Puel.

Guarda anche:
Lascia un commento

I più cliccati