Firmino, l'incredibile storia: scoperto grazie a Football Manager!

Il talento del Liverpool scoperto dal club di Bundesliga grazie al popolare gioco di calcio manageriale

Fonte: Getty Images

La stagione del Liverpool procede come meglio non potrebbe, soprattutto in Premier League dove la squadra allenata da Jurgen Klopp si trova al momento in cima alla classifica con 26 punti, frutto di otto vittorie, due pareggi e una sola sconfitta.

Oltre che del tecnico tedesco, il merito di questi successi è sicuramente anche degli attaccanti dei “Reds” che stanno dando il meglio di sè sotto porta; tra questi troviamo Roberto Firmino, brasiliano classe ’91 acquistato nel 2015 dall’Hoffenheim.

Proprio di lui ha parlato in questi giorni Lutz Pfannenstiel, scout del club di Bundesliga, a “Talk Sport” rivelando un aneddoto davvero curioso relativo al suo acquisto: “Un collega ed io notammo questo giocatore su Football Manager. In seguito ci attivammo con il lavoro necessario e presentammo al Figuerense un’offerta di 4 milioni di euro, una cifra alta se si considera che il ragazzo arrivava dalla seconda divisione brasiliana. La gente si faceva delle domande sulla spesa, dato che il giocatore doveva ancora dimostrare tutto. Abbiamo avuto ragione perché qualche anno dopo è stato venduto per 42 milioni più bonus”.

Un bel suggerimento dunque quello ricevuto dal popolare gioco di calcio manageriale, che più di una volta è stato in grado di scovare talenti giovanissimi che hanno poi raggiunto il successo. Un’abilità che non nasce per caso, ma che è frutto del lavoro  di un gruppo di circa 1300 scout in più di 50 Paesi, come confermato dal capo di Football Manager Miles Jacobson: “Nemmeno le migliori società di calcio al mondo hanno una rete vasta come la nostra. Alcuni club prima di prendere un giocatore lo osservano per una decina di partite, noi li seguiamo tutti per anni”.

Storie dal web

Lascia un commento

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti