6, 4, 38, 15, 2, 4, 0 trend

Il fotografo che trasforma i bambini malati in supereroi

Il fotografo Josh Rossi ha trasformato sei bambini malati in supereroi, trasformando in punti di forza le loro malattie e debolezze

Josh Rossi è un fotografo che trasforma i bambini malati in supereroi. Qualche tempo fa questo professionista era diventato famoso per aver immortalato sua figlia di 3 anni vestita da Wonder Woman. Dopo quell’esperienza Josh ha deciso di fare di più, fotografando sei bambini, con problemi e disabilità, rendendoli i membri della Justice League.

“Sono dei veri supereroi, quindi ho deciso di realizzare una serie di scatti in cui le loro debolezze diventano forza – ha raccontato il fotografo -. Per esempio, se Superman riceve la kriptonite il suo cuore si indebolisce, Tegan Pettit, il bimbo che abbiamo scelto per Superman attende un trapianto di cuore, ha metà cuore. Era perfetto per interpretarlo”.

Tegan infatti è affetto dalla Sindrome ipoplastica del cuore sinistro, ha già affrontato diverse operazioni e presto ne dovrà subire altre. Per il ruolo di Batman invece è stato selezionato Simon Fullmer, un bambino affetto da neuroblastoma al 4° stadio, mentre Wonder Woman è stata interpretata da Sofie Loftus, una bimba che ha solo 3 anni ed è affetta da rabdomiosarcoma embrionale, una rara forma di cancro.

Per Acquaman, Josh ha voluto Matase. Il piccolo ha due anni e soffre di leucemia megacariocitica. Il ruolo di Cyborg è stato invece conferito a Kayden Kinckle, che ha 5 anni ed un onfalocele, una malattia congenita molto grave che porta alcuni organi interni a svilupparsi all’esterno. Dopo diverse operazioni gli è stata amputata la gamba sinistra e il piede destro.

Infine per Flash era perfetto Zaiden, un bimbo di 8 anni, che soffre della Sindrome da Deficit di attenzione e iperattività. Adora correre, ma a causa del suo problema non può partecipare alle gare a scuola e non viene nemmeno più invitato alle feste dagli amichetti.

“Invece di permettergli di correre, l’insegnante l’ha mandato dal preside – ha spiegato il fotografo -, quindi ho deciso di trasformare Zaiden in Flash, sua mamma dice che la luce era uscita dai suoi occhi finché non abbiamo scattato le foto, questo è ciò che rende questo progetto degno, sapere che fa davvero la differenza nelle vite di alcuni bambini”.

“Scattare queste foto – ha aggiunto – ha cambiato la mia concezione del valore della vita. Con o senza costumi, questi bambini sono supereroi”.

Alcuni video presenti in questa sezione sono stati presi da internet, quindi valutati di pubblico dominio. Se i soggetti presenti in questi video o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione, basterà fare richiesta di rimozione inviando una mail a: team_verticali@italiaonline.it. Provvederemo alla cancellazione del video nel minor tempo possibile

Storie dal web

Lascia un commento

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti