Lifestyle

Frutta fresca? Le mele di New York sono dell'anno scorso

Le mele vendute a New York sono in realtà mele dell'anno scorso. Ecco perchè

Fonte: flickr

Le mele che chiunque acquista a New York sono in realtà mele dell’anno scorso. Questa rivelazione potrebbe sembrare scandalosa e una truffa verso i consumatori americani, soprattutto se si considerano i consigli di consumare prodotti freschi e stagionali. Prima di prendere una posizione a riguardo, bisogna analizzare il mercato americano. Innazitutto, il raccolto delle mele va da agosto a novembre. In seguito vengono lavate e trattate con della clorina e una soluzione a base di sapone.

Infine viene rimosso lo strato naturale delle mele con un processo chimico per essere poi rimpiazzato da una cera commestibile e brillante. Questa sostanza dovrebbe preservarle e donargli un aspetto più appetitoso. Successivamente le mele passano attraverso dei controlli di qualità dove standard bizzarri hanno imposto che i frutti scoloriti o di forme strane devono essere scartati a prescindere dal loro gusto. Alle mele migliori viene assegnato il numero 1 e possono essere vendute singolarmente.

La classe successiva, la numero 2, viene imbustata e costa molto meno semplicemente per questo motivo. Le mele vengono spedite e immagazzinate in strutture refrigerate per 6-12 mesi. Qui vengono mantenute ermeticamente a 0°C con livelli ridotti di ossigeno per impedirgli di invecchiare. Essenzialmente, si potrebbe dire che i frutti in questione vengono messi a dormire per conservarsi al meglio e per averne sempre una buona scorta cosicchè possano essere sempre presenti nei negozi.

Solamente negli Stati Uniti viene anche spruzzato un gas chiamato Smart Fresh che inibisce l’etilene, un agente naturale che le fa maturare. Perciò, le mele vendute a New York sono sempre mele dell’anno scorso o hanno almeno sei mesi. Siccome recentemente l’Unione Europea abbia approvato la produzione dello Smart Fresh, le cose potrebbero mettersi male anche per il mercato europeo. Nonostante siano stati presentati pareri controversi a riguardo, pare che in realtà anche le mele biologiche passino attraverso un altro tipo di processo per raggiungere gli stessi effetti che riducono l’età dei frutti. Perciò, decidere di acquistare biologico parrebbe non essere la soluzione per riuscire finalmente a consumare frutta fresca, nonostante sia la più cara.

Guarda anche:
Lascia un commento

I più cliccati