6, 8, 5, 3, 0, 4, 0 trend

I gatti canguro esistono e noi ne abbiamo le prove

I gatti canguro esistono e noi ne abbiamo le prove: ecco la storia di questi teneri animaletti che hanno conquistato il web

Fonte: Facebook

I gatti canguro esistono e la prova è su Instagram. Da qualche tempo sui social si parla spesso di questi animaletti che sembrano usciti da un libro di favole. Si tratta in realtà di mici disabili, che sono nati con gravi malformazioni alle zampe anteriori, per questo si muovono utilizzando solamente quelle posteriori, proprio come dei canguri. Sono tanti i gatti che hanno questo problema in giro per il mondo e che con coraggio affrontano la vita, mostrando quanto sono speciali.

Su Instagram è stato aperto un profilo che racconta le loro storie bellissime. Ad esempio c’è Roo, una gattina randagia che si muove usando solo le zampe anteriori ed è stata accolta in un gattile dove una volontaria si è innamorata di lei, così tanto da adottarla. Troviamo poi Able, che ha perso le zampe in seguito ad una bruttissima caduta in cui ha rischiato di morire e, dopo essere stato salvato, è tornato alla vita con coraggio, muovendosi come un canguro. Troviamo poi Kanga Roo, un gatto canguro dalla nascita, divenuto “tutor” per altri mici che hanno il suo stesso problema.

Perché questi gatti non sono solamente tenerissimi, ma anche davvero speciali, come ha spiegato la volontaria che ha adottato Roo. “Non ha mai permesso alla sua disabilità di essere un freno – ha raccontato, spiegando come la gattina si sia adattata in fretta alla sua condizione, comportandosi come qualsiasi altro quattro zampe -. Salta, gioca, si rotola. E nulla le impedisce di fare disastri. Ormai ha imparato a usare le zampe anteriori come un gattino normale: chi non conosce la sua storia, non direbbe mai che il lei c’è qualcosa che non va, nonostante abbia due zampette più corte. Vuol bene a ogni persona che incontra ed è molto affettuosa con tutti i cuccioli in difficoltà che porto a casa: lei sembra capirli e mostra loro lo stesso amore che ha ricevuto quando è stata salvata”.

Storie dal web

Lascia un commento

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti