Imperdibili

Geografia: quanti sono i meridiani terrestri?

I meridiani sono degli archi immaginari necessari per dividere la terra secondo la longitudine. Andiamo a scoprire quanti sono e quali sono le differenze sostanziali tra una zona e l'altra

Fonte: flickr.com

I meridiani, anche detti linee di longitudine, sono delle figure astratte utilizzate in geografia. Si tratta di archi che uniscono longitudinalmente il Polo Nord terrestre con il Polo Sud, ovvero i due punti dove passa l’asse di rotazione della Terra. Il termine meridiano deriva dal latino meridies che significa mezzogiorno; questo serve ad indicare che, in tutti i punti attraversati dal meridiano, è mezzogiorno nello stesso momento, anche in diversi continenti. Essendo la Terra una sfera, tutti i meridiani hanno la stessa lunghezza e sono diametralmente opposti agli antimeridiani, con i quali formano un cerchio completo.

Il meridiano principale, anche detto meridiano zero, meridiano fondamentale o meridiano primo, è il meridiano di Greenwich. Il nome deriva dalla città del Regno Unito che attraversa. Quindi l’orario di Greenwich è quello al quale si fa riferimento: spostandosi verso est ogni meridiano avanza le lancette di un’ora, viceversa andando ad ovest si sposta l’orologio un’ora indietro. Difatti ad ogni meridiano corrisponde un fuso orario differente che vale per tutte le nazioni attraversate da suddetto meridiano. Per quanto riguarda quello di Greenwich, ad esempio, vale per Londra, Dublino, Lisbona, Monrovia, Casablanca e Reykjavik.

L’Italia invece è attraversata dal meridiano UTC +1, a 15° ad est rispetto al meridiano zero. Quindi se a Londra sono le 12 a Roma saranno le 13. Lo stesso orario vige ad Amsterdam, a Berlino, a Stoccolma, a Madrid, a Vienna, a Parigi, nelle città balcaniche e in alcune zone dell’Africa, ad esempio la Namibia e la Repubblica centrafricana. Quindi i meridiani principali s’incontrano ogni 15° ad est e ad ovest rispetto al meridiano di Greenwich. New York per esempio è compresa nel fuso orario -4, quindi nella zona attraversata dal meridiano a 60° ad ovest rispetto al meridiano zero.

Quindi si può affermare che i meridiani dividano la terra in spicchi perfettamente uguali. In tutto i meridiani sono 360, dei quali 180 ad ovest di Greenwich e 180 ad est. Come detto però la differenza d’orario non esiste di meridiano in meridiano ma solo ogni 15°. I meridiani sono tagliati trasversalmente dai paralleli, altra figura molto importante in geografia. Si tratta sempre di archi, ma che tagliano la terra secondo la latitudine. Il parallelo principale è chiamato Equatore, la fascia più calda della Terra.

Guarda anche:
Lascia un commento

I più cliccati