Imperdibili

Giardino zen e yin yang: significato del bianco e nero

Se il giardino zen è simbolo di armonia ed è grado di guidare l’uomo verso la pace interiore, lo ying e lo yang divengono il simbolo della dualità

Fonte: Pixabay

Elemento tipico della cultura giapponese, ma soprattutto di quella orientale, è il giardino zen. Questi giardini, infatti, sono famosi per il loro potere calmante e rilassante. Sono luoghi in cui l’individuo è in grado di circondarsi di oggetti che favoriscono il suo benessere psichico. Luoghi in cui si è circondati dagli elementi naturali, legati dall’essenzialità e dal valore simbolico.

Il giardino zen è un elemento dinamico, in continuazione evoluzione. Un flusso continuo che scorre tra le linee del tempo. Così come le stagioni passano, il giardino spirituale muta la sua pelle a seconda del tempo esterno. Nella filosofia zen il giardino è un vero e proprio paesaggio e ogni elemento è espressione di un simbolo. Nulla è lasciato al caso.

Lo yin e lo yang nel mondo orientale

Lo yin e lo yang sono due dei maggiori simboli esponenti della filosofia orientale. Rappresentano la dualità presente all’interno dell’universo. Due elementi completamente opposti che, una volta uniti, creano una totalità, completandosi a vicenda. Il cosmo si basa, secondo la filosofia orientale, sui principi dello ying e yang: l’uno non può assolutamente esistere senza la presenza dell’altro. Il giorno può mai avere vita se non c’è la notte a contrapporlo?

Ogni elemento della teoria degli opposti ha presente, dentro di sé, un piccolo seme dell’elemento che lo contrappone: come ogni uomo, al suo interno, custodisce una piccola parte della donna, anche la controparte femminile ospita dentro sé una parte dell’elemento maschile. Solo in questo modo, i due elementi, possono contrapporsi e formare un equilibrio. Insieme costituiscono il microcosmo e il macrocosmo.

Il giardino zen e lo yin e lo yang

All’interno del giardino zen è possibile trovare questi due elementi opposti, lo yin e lo yang. Attraverso la fusione di questi due elementi è possibile riequilibrare le forze e gli equilibri. Ristabilendo i principi secondo i principi della filosofia orientale. Altre tipologie di giardini suggestivi, diversi dal solito e decisamente decorativi per l’ambiente sono i giardini verticali, ormai sviluppati in tutto il mondo.

Guarda anche:
Lascia un commento

I più cliccati