Tech

Google sa tutto sulla vostra vita, scopritelo con i vostri occhi

Google sa tutto di noi ed ora, con My Activity, potremo vedere tutte le informazioni che vengono collezionate dal motore di ricerca più usato al mondo

Fonte: flickr

My Activity è la prova che Google sa tutto di noi. La storia di Google è ormai nota: nato come un semplice motore di ricerca, col passare degli anni ha esteso il proprio business, entrando nel mondo della telefonia con Android, creando una suite di servizi e applicazioni uniche, fino a diventare una delle società leader nell’informatica mondiale. Questo ha fatto sì che ogni giorno milioni di utenti sparsi in ogni angolo del pianeta utilizzino i suoi servizi ma, ha anche permesso a Google di collezionare un enorme quantitativo di dati personali.

La nuova funzionalità My Activity ci permette di vedere in un unico spazio tutto ciò che Google sa su di noi. Infatti potremo visualizzare, giorno per giorno, tutte le informazioni che sono state immagazzinate riguardo le nostre attività online. Tramite un apposito pulsante potremo andare a filtrare i contenuti, restringendo la durata della ricerca o soffermandoci su un particolare giorno. I dati che vengono analizzati sono quelli di tutti i servizi Google: avremo quindi le ricerche effettuate su Chrome, la musica ascoltata su Play Music, i video visti su YouTube, le strade percorse con Maps, le notizie lette su News e molti altri.

A questa mole di dati se ne potrebbe aggiungere un’altra importantissima. Infatti, se possediamo un telefono con sistema operativo Android, ovvero tutti i dispositivi al di fuori degli iPhone di Apple, ci verranno mostrate anche le attività del nostro smartphone. Qui abbiamo un’ulteriore prova che Google sa tutto di noi, infatti compariranno tutti i nostri dati di utilizzo: il numero di volte che abbiamo aperto un’app, per quanto tempo, quale giochi abbiamo scaricato e così via. My Activity, oltre che per visualizzare quali dati vengono collezionati da Google, possiede anche un’altra utile funzionalità.

Tramite il menu laterale potremo infatti decidere di bloccare alcuni dati, ad esempio potremo spegnere il servizio di tracciamento della posizione tramite GPS, oppure scegliere di non salvare le ricerche effettuate tramite YouTube e altre restrizioni. My Activity ci mostra quindi come Google sappia davvero tutto su di noi, un dato che ci deve fare riflettere visto che la nostra vita è sempre più in rete e la tutela della privacy è un tema ormai fondamentale. Da sottolineare comunque come questa funzionalità serva anche a dimostrare l’assoluta trasparenza di Google nei confronti dei propri utenti.

Guarda anche:
Lascia un commento

I più cliccati