Tech

Google street view è sorpassato, ora c'è pecora 360

Nelle isole Faroe per mappare usano Pecora 360. Un modo originale per far conoscere alcuni paesaggi suggestivi nascosti al mondo

Fonte: visit faroe islands

Pecora 360 è riuscita a soppiantare Google Street View nelle isole Faroe. L’arcipelago molto suggestivo si trova a nord-ovest della Scozia. Poche persone sono a conoscenza dell’esistenza di questo paradiso terrestre, perché Google Street View non ha ancora fatto lemappe della zona. Nell’isola vivono 70 mila pecore e meno di 50 mila persone. Per promuovere il luogo il ministero turistico locale ha pensato di utilizzare gli ovini. L’iniziativa ha avuto un buon riscontro dal punto di vista turistico, così chi sceglie di visitare la Scozia è a conoscenza di questo angolo di paradiso fino a ieri sconosciuto a molti.

Durita Dahl Andreassen stanco di aspettare Google Street View ha lasciato il compito alle pecore di esplorare il territorio a 360 gradi. Sul dorso delle pecore sono state applicate delle telecamere e gli animali sono stati lasciati liberi di muoversi. Nei loro spostamenti le telecamere hanno ripreso ogni angolo dell’arcipelago scattando immagini nei punti più suggestivi. L’iniziativa è cominciata con una petizione online dove si chiedeva a Google di mappare il territorio come sta facendo da tempo per altri luoghi inaccessibili. Le isole Faroe potrebbero essere anche distanti e poco raggiungibili, ma ci sono dei paesaggi meravigliosi che devono essere rivelati al mondo.

Così è nata l’idea di Pecora 360. La fotocamera posta sul dorso dell’animale è alimentata da un pannello solare. Gli animali vengono lasciati liberi di pascolare e catturare ogni particolare, anche se l’aiuto di Google viene sempre richiesto, gli ovini non possono arrivare dappertutto. Il team ha già raccolto tutte le immagini e prodotto il primo video reso pubblico dove vengono esplorati i luoghi come se si fosse sul posto. Il Guardian a proposito ha interpellato Google che ha fatto sapere che tutti possono collaborare e ricostruire la mappa del proprio territorio, loro sono disposti a mettere a disposizione tutta l’attrezzatura necessaria.

Pecora 360 si è rivelata un’iniziativa originale. In Italia un lavoro simile è stato fatto sul Floating Piers. Chi non è potuto andare sul lago di Iseo a visitare l’ultima creazione artistica di Christo, grazie alla tecnologia è riuscito a godere della suggestiva opera viaggiando su Google Street View.

Guarda anche:
Lascia un commento

I più cliccati