Viaggi

Grotte di Castellana, meraviglie delle Murge: come arrivare

Per gli amanti della natura e della scoperta, le Grotte di Castellana sono l'ideale: ecco le informazioni sul percorso, sugli eventi e su come arrivare

Le Grotte di Castellana, ubicate nel comune di Castellana-Grotte, in provincia di Bari, sono un complesso di cavità sotterranee di origine carsica, le quali si sviluppano in 3348 metri per lunghezza e toccano una profondità di 122 metri dalla superficie; in questi luoghi la temperatura delle cavità interne si aggira intorno ai 16,5°.

Posizionate all’inizio della Valle d’Itria, le Grotte di Castellana si schiudono nelle Murge sud orientali a soli 330 metri sul livello del mare, sull’altopiano calcareo creatosi nel Cretaceo superiore, approssimativamente novanta o cento milioni di anni fa. Il notevole interesse, la bellezza delle grotte e il suggestivo panorama richiamano turisti, curiosiappassionati di tutto il mondo.

Dal giorno della loro apertura al pubblico, ogni anno migliaia di visitatori hanno percorso le sue volte sotterranee. La visita delle grotte si sviluppa lungo un cammino di 3 chilometri: a circa 70 metri di profondità, in uno scenario sorprendente, nel quale caverne dai nomi fantasiosi, profondi abissi, fossili, stalattiti, stalagmiti, canyon, depositi dalle forme bizzarre e dai colori stupendi, stimolano la fantasia di grandi e bambini.

Percorso

L’ingresso naturale delle Grotte di Castellana è una gigantesca voragine profonda 60 metri, soprannominata la Grave. L’itinerario più lungo della visita dei turisti, richiede due ore, in caverne e voragini alle quali sono stati dati nomi che richiamano la mitologia o sono semplicemente frutto della fantasia.
Dalla Grave si passa alla Grotta Nera detta anche Lupa Capitolina, si supera il Cavernone dei Monumenti, la Calza, la Caverna della Civetta, si attraversa il Corridoio del Serpente, la Caverna del Precipizio, il Piccolo Paradiso e, successivamente, si procede per il lungo Corridoio del Deserto, anche detto Grand Canyon sotterraneo (la cui colorazione rossiccia è dovuta alla presenza di minerali ferrosi).

Si raggiungono poi la Caverna della Torre di Pisa, il trasparente Laghetto di acqua di gocciolamento, il Corridoio Rosso, la Caverna della Cupola e infine, passando dal rilucente Laghetto di Cristalli, si giunge nella Grotta Bianca, una cavità luminosa e abbagliante, a causa del colore bianco dell’alabastro.

Come arrivare

Raggiungere le Grotte di Castellana è semplice se si dispone di un mezzo proprio, in quanto basta impostare sul navigatore Castellana-grotte e poi proseguire tramite la cartellonistica. Non si ha notizia di bus o navette per raggiungere le Grotte, ma i collegamenti con i treni sono garantiti.

Eventi

Le Grotte sono da molti anni destinazione di turismo scolastico crescente che, attraverso le visite guidate, i laboratori didattici e le visite speleologiche delle Grotte, rappresenta una delle principali attrattive turistiche.

Nel Museo Speleologico “Franco Anelli”, si effettuano laboratori didattici per promuovere l’apprendimento degli studi del sottosuolo naturale, attraverso un’adeguata illustrazione del mondo.

Inoltre, sono state attivate alcune iniziative allo scopo di facilitare lo studio, grazie a laboratori interattivi e lezioni particolari da svolgere anche all’interno delle grotte stesse.

Dal 2008 le Grotte di Castellana ospitano l’evento “Hell in the Cave, versi danzanti nell’aere fosco“, ritenuto il più grande spettacolo sotterraneo del mondo intero. Dal 2011 al 2014 tale spettacolo attrae circa 30.000 visitatori. Quest’anno ricorre anche il 78° anniversario dalla scoperta del sito e diverse sono le iniziative organizzate e promosse da Grotte di Castellana S.r.l. e il Gruppo Puglia Grotte.

Guarda anche:
Lascia un commento

I più cliccati