Viaggi

Guida essenziale per Minsk, la capitale della Bielorussia

Tutto quello che serve sapere su Minsk: la storia di questa città, il clima, il paesaggio e alcune curiosità sulla piccola capitale della Russia Bianca

Fonte: google

Chi ama viaggiare nei paesi freddi non può non andare in vacanza a Minsk, capitale della Bielorussia e capoluogo dell’omonima voblasc’ (regione), sede della Comunità degli Stati Indipendenti. Minsk si estende su un’area di circa 308 chilometri quadrati, e con una popolazione di quasi 1.900.000 di abitanti risulta essere la principale città bielorussa.

La città è animata da un grande spirito patriottico, e la propaganda politica e il sentimento nazionale animano sensibilmente i suoi abitanti. Nonostante il clima sia molto rigido, se la si visita nel periodo più opportuno questa capitale europea offre numerosi musei, monumenti e chiese da visitare, e un’Università con ben 12 facoltà differenti.

Storia della città

Il nome Minsk deriva dal bielorusso miena, che in italiano vuol dire baratto, perché questa città, fondata nel 1067, è da sempre stata “commerciale”. Conquistata nel 1655 dallo zar Alessio, e rivendicata in seguito da re Giovanni Casimiro di Polonia, venne definitivamente annessa all’Impero russo nel 1795. Nel secolo scorso venne ceduta dalla Polonia all’Unione Sovietica con la Pace di Riga. Sede partigiana nella grande guerra patriottica, città eroina nel 1974, dal 1991 è la capitale dello stato indipendente bielorusso.

Turismo

Minsk è meta ogni anno di tantissimi turisti, attratti principalmente dal significato storico di questa città, che negli anni ha subito diverse dominazioni e porta ancora addosso i segni delle guerre e delle rivolte subite. Per andare a Minsk sono necessari un passaporto valido, un visto di soggiorno (da richiedere presentando all’Ambasciata Bielorussa passaporto valido, una fototessera, un apposito modulo e una lettera d’invito rilasciata da un’agenzia di viaggio bielorussa) e una polizza medica assicurativa riconosciuta dalle Autorità locali.

Il clima

Il clima a Minsk è di tipo continentale, in inverno risulta essere molto freddo, con temperature che scendono fino a meno venti gradi e nevicate che interessano la città per circa due mesi l’anno. In estate il discorso cambia, il clima è abbastanza caldo, con temperature medie di 25 °C, ideale per chi decide di visitare questa capitale europea senza il pericolo di restare bloccati dalla neve fino a data da destinarsi.

Posizione geografica

Minsk si trova nell’esatto centro della Bielorussia, sulle rive del fiume Svislak, presenta un’ area urbana con piccoli centri di massimo 15000 abitanti ciascuno. I più rilevanti sono i villaggi urbani di Rudensk e Maculishi, e Zaslavl’ e Fanipol’. Il centro storico di Minsk si chiama Rakov, e vi si trovano una sinagoga e il cimitero ebraico della città.

Mappa

Non ci si può visitare Minsk senza una mappa dettagliata di questa città: chi lo desidera, può scaricarla da uno dei tanti siti internet dedicati alle cartine, nei quali avrà la possibilità di stampare la mappa di Minsk recante i principali luoghi di interesse e le linee urbane che mettono in comunicazione tra di loro i vari quartieri. La mappa di Minsk è reperibile anche presso l’agenzia di viaggi a cui si fa riferimento prima della partenza.

Curiosità della città

Tra le tante curiosità su Minsk, il 3 luglio è il giorno ufficiale per le celebrazioni, in quanto in questa giornata nel 1944 la città venne liberata dall’Armata Rossa. Inoltre, forse non tutti sanno che in questa città è molto facile vedere slogan patriottici di amore per la Bielorussia scritti in rosso e verde, colore della bandiera che spesso compare anche in numerosi monumenti della capitale.

Guarda anche:
Lascia un commento

I più cliccati