Sport

Higuain-Juventus, arriva la prova

A poche ore dal possibile arrivo nel ritiro del Napoli e dall'incontro con De Laurentiis, un'indiscrezione avvicina ulteriormente il bomber argentino ai colori bianconeri.

Il giorno della verità per Gonzalo Higuain è sempre più vicino. Dopo il clamoroso “buco” di lunedì scorso, quando l’incontro in Lega tra il presidente del Napoli De Laurentiis e il dg della Juventus Marotta avrebbe dovuto portare a una bozza di accordo per il trasferimento dell’anno, questa volta non dovrebbero esserci sorprese negative e l’attesa dei tifosi e in generale degli appassionati di calcio sarà soddisfatta.

Lunedì il Pipita è atteso nel ritiro del Napoli a Dimaro, puntuale allo scadere delle proprie vacanze dopo la delusione in Coppa America, e quel giorno l’argentino dovrebbe incontrarsi con De Laurentiis per esprimere il proprio punto di vista dopo la “bufera” sollevata dall’interesse della Juventus.

Interesse stimolato, secondo quanto trapela, dallo stesso giocatore, anzi dall’agente di Higuain, il fratello Nicolas, che proprio poco dopo la fine della Copa America persa in finale contro il Cile come nel 2015, ha sparato a zero sul Napoli in una radio argentina, stroncando la campagna acquisti della società e anticipando che il fratello non avrebbe rinnovato il contratto in scadenza nel 2018.

Il trasferimento dell’anno sarebbe però ostacolato dalla clausola rescissoria di 94.736.000 euro, che i campioni d’Italia hanno già anticipato di non voler pagare e che dovrebbe scadere il 31 luglio. Cosa succederà? Si capirà appunto lunedì, anche se in molti sono pronti a giurare che Higuain sarà il prossimo centravanti della Juve, pronta a investire parte del maxi-incasso in arrivo per Pogba.

A rinforzare le voci, ecco l’indiscrezione in arrivo dal “Corriere della Sera”, secondo la quale Gonzalo si sarebbe messo avanti con il lavoro, mettendo in un certo senso pressione sul Napoli attraverso l’affitto di una casa a Torino, in piazzetta Brosio, nel quartiere Crocetta, con tanto di due abbonamenti per lo Juventus Stadium inseriti nel contratto.

Peraltro, non è la prima volta che "scoop immobiliari" accompagnano un trasferimento epocale di un calciatore, e va detto che non sempre le anticipazioni sono andate a segno (famosa la presunta casa milanese di Buffon nel 2006…), ma forse questa volta andrà diversamente.

Higuain ha ovviamente “attaccato” la zona chic della città e se già il gossip impazza relativamente ai destinatari dei due abbonamenti (uno potrebbe andare alllo stesso fratello Nicolas, l’altro chissà se a una fiamma in arrivo dopo la rottura con Lara Weschler), i tifosi della Juve non sanno se esultare o preoccuparsi del fatto che la casa sia stata solo affittata e non acquistata…
 

Guarda anche:
Lascia un commento

I più cliccati